Pane Nostrum parte dai bambini: studenti impegnati tra laboratori di panificazione e attività creative

22/09/2016 - Pane Nostrum parte dai bambini delle scuole. Circa cento studenti sono attesi nella giornata di venerdì 23 settembre, per il laboratorio Panifichiamo insieme. Antonio Cipriani, nell’aula Molino Mariani Paolo, spiega il sistema di panificazione, la creazione dell’impasto, la realizzazione e la cottura con la consegna del panino ad ogni bambino.

Un momento che raccoglie sempre l’entusiasmo dei più piccoli che, spinti dalla curiosità, vogliono “mettere le mani in pasta”. Il divertimento per loro non termina qui, infatti, successivamente vengono chiamati a vestire i panni del pittore. Dopo aver indossato un grembiule, preso un pennello da imbianchino e un barattolo di vernice, possono disegnare su delle lunghe lastre di cartongesso allestite di fianco alle mura della Rocca. Un’attività che intende avvicinare i bambini al mondo dell’arte e dell’artigianalità, offrendo la possibilità di condividere spazi e strumenti.

Oltre ai laboratori dedicati alle scuole, prendono il via i primi corsi aperti al pubblico, ma a numero chiuso. Nell’aula Molino Mariani Paolo, il maestro panificatore Pierberardo Lucini, dalle 11 alle 13, presenta le forme artistiche del pane, mentre alle 16 Antonio Cipriani parla di come si panifica dolcemente. In serata, alle 21, ancora Cipriani mostra due modi differenti di panificazione: croccante o morbido?

Nella zona dei forni a cielo aperto, invece, si alternano dalle 10 alle 23 Giuliano Pediconi, Jonathan Trombini, Pierberardo Lucini e i panificatori di Lörrach, città tedesca gemellata con la festa senigalliese.

Chi volesse approfondire poi alcuni argomenti, l’agenda dei convegni è particolarmente densa. Alle 10, nel cortile della biblioteca c’è Impresiamo , il progetto di avvio di impresa curato da Confcommercio Marche Centrali. Alle 17.30, sempre nel cortile si parla con l’Associazione Italiana Celiachia Marche Onlus di questa malattia dell’intestino tenue, tra vincoli e opportunità, mentre alle 18.30 nell’aula Molino Mariani Paolo i pizzaioli di Spaccio, il locale della comunità di San Patrignano, mostrano il successo del loro progetto: una pizzeria innovativa, premiata con i 3 spicchi dal Gambero Rosso.

A seguire il Molino Mariani Paolo interviene con un incontro sulla filiera responsabile del pane, mentre in contemporanea, ma nell’aula didattica Moretti Forni, c’è il caseificio Piandelmedico con la spiegazione e la pratica del cacio, compresa di degustazione.

Gli oltre 50 stand tra produttori e Street Food da Chef, che contornano la manifestazione da via Chiostergi e Oberdan all’area vendita dei pani in piazza Manni, sono aperti fino alle 23.

Durante la giornata, inoltre, si possono visitare il Museo di storia della mezzadria con la mostra I paesaggi del grano (10-13 e 15-18) e quello di Arte moderna dell’informazione e della fotografia (10-13 e 14-18).

Realizzata da Marche Expo, Pane Nostrum è organizzata e promossa dal Comune di Senigallia, da Confcommercio Marche Centrali e C.I.A. - Confederazione Italiana Agricoltori - e con il contributo della Camera di Commercio di Ancona.

Per informazioni e prenotazioni tel: 346/0684236, mail info@panenostrum.com.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-09-2016 alle 13:58 sul giornale del 23 settembre 2016 - 985 letture

In questo articolo si parla di attualità, pane nostrum, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aBtO





logoEV