Ritorno sui banchi ed è già sciopero, ma le lezioni non sembrano a rischio

14/09/2016 - Suona la campanella per l'esercito dei 4.302 alunni (dalla materna alle medie) che giovedì inizieranno il nuovo anno scolastico 2016/2017.

Il primo giorno di scuola però comincia sotto la scure dello sciopero nazionale indetto dalla sigla sindacale SAESE e che riguarda il corpo docenti e personale ATA. I genitori, leggendo le informative divulgate dai dirigenti scolastici che avvertono su possibili interruzioni delle lezioni, sono già sul piede di guerra. Tuttavia gli addetti ai lavori rassicurano. Lo sciopero in questione non avrebbe raccolto adesioni e dunque le lezioni non dovrebbero subire disguidi.





Questo è un articolo pubblicato il 14-09-2016 alle 17:30 sul giornale del 15 settembre 2016 - 3221 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aBbp


Se i genitori cominciassero a comprendere i perché degli scioperi degli insegnanti, invece di essere sul piede di guerra, forse si smetterebbe di distruggere la scuola. A meno che i genitori non cerchino più un parcheggio che un'istituzione che faccia crescere i loro figli ...