La città si tinge di rosa: a "Io corro per la vita" ha vinto la solidarietà

11/09/2016 - La città è stata invasa ancora una volta dalle magliette e palloncini di rosa di "Io corro per la vita", la maratona della soldiarietà organizzata dalla Fidapa di Senigallia con il patrocinio dei Comuni di Senigallia e dell'entroterra.

Domenica mattina il Foro Annonario ha cominciato ad affollarsi di bambini, donne e uomini di ogni età che haanno partecipato ad una passeggiata attraverso le vie della città per testimoniare la loro vicinanza ai malati di cancro e alle donne in particolare. Il ricavato della maratona infatti è stato completamente devoluto all'Andos, l'associazione donne operate al seno di Senigallia, e allAos, associazione oncologica senigalliese.

La maratona in rosa ormai è un appuntamento fisso per la città e ogni anno cresce il numero delle adesioni, quest'anno arrivate a registrare un migliaio di partecipanti. Un percorso partito poco dopo le 10 dal Foro Annonario con il serpentone rosa che ha raggiunto il porto, il lungomare Alighieri, il Ponte Rosso, via Matteotti, piazza Garibaldi, i Portici Ercolani ed è tornato al Foro. Tutti in cammino insieme perchè "nessuno deve essere lasciato solo". A conclusione della maratona, dopo i dolci, i caffè e l'acqua offerti dagli sponsor e dai commercianti del Foro, sono estratte in base ai numeri dei pettorali dei partecipanti anche le magliette dei calciatori di Serie A autografate. Grande successo anche l'asta della maglia della nazionale di Pirlo, battuta per 500 euro. Anche questi ricavato andrà naturalmente all'Andos e all'Aos.

L'appuntamento con "Io corro per la vita" è per la seconda domenica di settembre 2017.

(Foto di Maurizio Solustri e Francesco Sestito)

 







Questo è un articolo pubblicato il 11-09-2016 alle 21:09 sul giornale del 12 settembre 2016 - 3861 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aA5e