I più importanti panificatori italiani a Pane Nostrum, le loro esperienze a Senigallia, dal 22 al 25 settembre

07/09/2016 - Una squadra di rilievo nazionale per Pane Nostrum. Dal 22 al 25 settembre arrivano a Senigallia alcuni dei più importanti maestri panificatori sulla piazza, promossi dal Molino Paolo Mariani di Barbara, per portare la propria esperienza e testimonianza ai partecipanti della Festa del pane.

Questa sedicesima edizione di Pane Nostrum si caratterizza per gli aggiornamenti e gli approfondimenti che arrivano dal mondo dell’arte bianca, grazie alla continua ricerca che viene fatta sui prodotti e sulle tecniche. Per dare il giusto valore alla componente scientifica, gli organizzatori hanno invitato dei protagonisti che si stanno distinguendo, con il loro operato, nel mondo della panificazione, pizzeria e pasticceria.

Nei quattro giorni di festa a Senigallia giungono Antonio Cipriani, Antonio Laudati, Claudio Marcozzi, Gianmaria Giorgetti, Giuliano Pediconi, Ivan Signoretti, Jonathan Trombini e i cuochi della comunità di San Patrignano. Cipriani è una vecchia conoscenza per Pane Nostrum, consulente e panificatore di lunga esperienza, sempre pronto a mettersi in gioco per migliorare la qualità. Laudati è pizza chef del locale “Grano e Farina” di Forlimpopoli; premiato dal Gambero Rosso con i 3 spicchi al ristorante Urbino dei Laghi nel 2013 e due rotelle nel 2016 nel suo ultimo locale.

I ‘3 spicchi’ sono infatti il massimo riconoscimento italiano assegnato ad una pizzeria . Nel 2016 ad esempio solo 41 pizzerie in tutta Italia hanno ottenute questo importante premio. Marcozzi, associato all'Accademia Maestri Pasticceri Italiani, guida la pasticceria “Picchio” di Loreto, a cui il Gambero Rosso ha dato 86 punti e 2 torte. È stato medaglia d'oro alle Olimpiadi di Erfut in Germania e medaglia d'oro a Rimini nel concorso a squadre. Giorgetti è pizza chef del locale “Newport” di Rimini, diventato famoso per il loro ‘Street Food Royal’ e per l’after dinner.  

Anche Pediconi è un frequentatore stabile della Festa del pane. Maestro panettiere del Molino Paolo Mariani di Barbara, dove gestisce  “La Casa del fornaio”, laboratorio completamente attrezzato sia per le analisi delle farine che per consulenze e corsi  sul mondo della panificazione, pizzeria e pasticceria da forno. Signoretti e Trombini sono pizza chef dei locali “Qbio” di Forlì e Cesena, premiati come pizza dell’anno 2016 dal Gambero Rosso.

I ragazzi del panificio e della pizzeria di San Patrignano. La loro pizzeria, dal nome “Spaccio”, è stata premiata con i 3 spicchi dal Gambero Rosso e rimane una delle più innovative d’Italia. Sono tutti questi protagonisti, attraverso corsi e laboratori, a mostrare qual è il futuro del pane e non solo e a far mettere le mani in pasta a tutti coloro che si vorranno iscrivere ai vari workshop in programma, che saranno presentati nei prossimi giorni.

Come già anticipato il Molino Paolo Mariani di Barbara sarà partner esclusivo dell’evento. Attraverso la sua rete di maestri panificatori, pizza chef e maestri pasticceri di fama nazionale ha permesso di arricchire la 16° edizione di Pane Nostrum, offrendo così al pubblico professionale e amatoriale un’occasione unica di confronto e approfondimento sul vasto tema dell’alimentazione. La sedicesima edizione di Pane Nostrum, realizzata da Marche Expo, è promossa dal Comune di Senigallia, da Confcommercio Marche Centrali e C.I.A - Confederazione Italiana Agricoltori - e con il contributo della Camera di Commercio di Ancona.





Questo è un MESSAGGIO PUBBLICITARIO - ARTICOLO A PAGAMENTO pubblicato il 07-09-2016 alle 10:15 sul giornale del 08 settembre 2016 - 708 letture

In questo articolo si parla di attualità, barbara, redazione, pubbliredazionale, pane, Molino Paolo Mariani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aAUy





logoEV