GD Senigallia: bene la posizione del Governo in tema di slot machine

06/09/2016 - I Giovani Democratici di Senigallia si dicono fiduciosi per l'intenzione del Premier Matteo Renzi di eliminare le slot dalle tabaccherie e dagli esercizi commerciali.

È la prima volta che un Governo prende posizione in merito ad una problematica che sta toccando la situazione economica e sentimentale di molte famiglie italiane.
La Giovanile senigalliese aveva già guardato con approvazione la proposta di legge n° 59 presentata in Consiglio regionale lo scorso 27 maggio, su iniziativa dei Consiglieri Fabrizio Volpini, Francesco Micucci, Gianluca Busilacchi e Enzo Giancarli, per normare il contrasto, la prevenzione e la cura delle ludopatie e delle patologie correlate alla febbre del gioco.

Più precisamente la proposta di legge era nata dalla necessità di prevenire, contrastare e curare le dipendenze patologiche, non solo da gioco nelle slot-machine, ma da tutti i giochi leciti (gratta e vinci, scommesse, gioco del bingo, video-lottery, ecc.), nonché le dipendenze da videogiochi e dall'utilizzo delle nuove tecnologie quali smartphone, tablet, internet e social networks.

Le dipendenze da gioco sono da considerarsi delle vere e proprie patologie con caratteristiche simili, nella loro manifestazione, all'alcolismo e/o alla tossicodipendenza; le difficoltà di intervento in materia derivano però dal fatto che ci si trova di fronte ad un fenomeno nuovo, ancora troppo sommerso, come ad esempio le patologie derivanti da un abuso di mezzi tecnologici tramite canali web utilizzati nella intimità delle mura domestiche.

Per sensibilizzare la cittadinanza su questa tematica, già nella nostra città largamente affrontata e che vede una prese di posizione quasi del tutto unitaria anche all'interno del Consiglio comunale, i Giovani Democratici stanno organizzando un incontro pubblico nel quale sarà illustrata la proposta di legge regionale e si parlerà dell'iniziativa "Senza Slot" che ha come scopo la mappatura, tramite un portale web, di tutti i bar senza slot machine.

Al momento soltanto un esercizio senigalliese compare nella mappa nazionale del sito.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-09-2016 alle 18:30 sul giornale del 07 settembre 2016 - 694 letture

In questo articolo si parla di politica, giovani democratici

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aATD


luigi alberto weiss

07 settembre, 18:14
A parte che non avevo dubbi sulla pronta e incondizionata adesione dei Giovani (?) Democratici all'annuncio del loro capo supremo, ma al di là di tante contorsioni mentali travestite da diagnosi scientifica, sarebbe il caso di finirla con certe ipocrisie e dire che quello delle slot machine è semplicemente e puramente GIOCO D'AZZARDO, già di per sè perseguito dalla legge.
Lo Stato però ci guadagna e, considerato il lungo elenco di soldi che il governo sta promettendo a destra e sinistra in queste ore, finirà come con il fumo e le sigarette: proclama ai quattro venti che fanno male alla salute (leggete cosa è scritto su un qualsiasi pacchetto di sigarette) e poi le vende con il bollo del monopolio di stato, punendo chi lo fa di contrabbando.