Schianto all'alba: donna muore sul lungomare travolta da un'auto

04/09/2016 - Un tremento incidente si è verificato questa mattina intorno alle 7 sul lungomare Italia.

Una Suzuki Switf che percorreva il lungomare ha improvvisamente sbandato e dopo aver colpito alcuni alberi ha travolo una donna di Marzocca che stava passeggiando. La donna è stata violentemente sbalzata a terra e purtroppo è morta sul colpo. La vittima è Graziana Spadini, 63 anni, molto conosciuta a Marzocca per le sue molteplici attività sociali tra cui quella di catechista.

Il giovane alla guida dell'auto invece è stato trasportato in eliambulanza a Torrette in gravi condizioni. Sul posto, oltre ai sanitari del 118, e ai vigili del fuoco di Senigallia, è intervenuta la Polizia Stradale di Jesi che sta ricostruendo l'esatta dinamica dell'accaduto. Secondo una prima ipotesi pare il che giovane sia stato colto da un colpo di sonno.


 







Questo è un articolo pubblicato il 04-09-2016 alle 09:33 sul giornale del 05 settembre 2016 - 24413 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, eliambulanza, incidente mortale, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aAOn


angelo pagliarani

04 settembre, 15:14
servono più controlli sullo stato di ebbrezza dei conducenti!
basta vittime innocenti!

La donna non era "sul lungomare" ma sul marciapiede.

Ormai, a senigallia e dintorni, gli incapaci e i teppisti alla guida portano ad uccidere persone persino sul marciapiede.

Ricorderei anche che in quel punto il limite è di 30 (trenta) chilometri orari. Va da se che nessuno, in particolare il sindaco e la municipale, si prende la briga di far rispettare tale limite.

Il comune è impegnato a multare chi non paga il parcheggio, infrazione ben più pericolosa.

La revoca per "mancanza di requisiti psicofisici (ovvero psichici e/o fisici)" della patente, come previsto dal cds, non si applica nemmeno in palesi casi di omicidio stradale come questo.




logoEV