Cena di beneficenza in piazza Garibaldi, Slow Food raccoglie fondi per Amatrice e Arquata

30/08/2016 - «In tutto il mondo, attraverso questo piatto simbolo della storia gastronomica di Amatrice, speriamo di poter diffondere anche i valori di solidarietà e condivisione propri della cultura contadina da cui nasce». Carlo Petrini, presidente di Terra Madre e Slow Food, avvia una campagna di solidarietà per sostenere le popolazioni colpite dal terremoto e pensare già da oggi al loro futuro.

Aderendo all’iniziativa Un futuro per Amatrice (#unfuturoperamatrice), con cui chiediamo ai ristoratori di tutto il mondo di inserire in carta il piatto simbolo della città colpita e di tenerlo per almeno un anno, devolvendo parte del ricavato direttamente al Comune di Amatrice, le Condotte Slow Food Ancona e Conero, Slow Food Castelli di Jesi, Slow Food Catria e Nerone, Slow Food Loreto Val Musone, Slow Food Senigallia, si uniscono alle iniziative spontanee nate in queste ore in Italia e rilanciano con un evento per la raccolta fondi per le popolazioni colpite dalla terribile calamità, con il Patrocinio del Comune di Senigallia.

In collaborazione con tanti partner saremo in Piazza tutti insieme per una grande serata di solidarietà.
Avremo con noi anche la C.N.G.E.I. Protezione Civile di Senigallia, intervenuta nelle zone colpite dal sisma, che potrà portare una testimonianza diretta di quanto avvenuto e riscontrato nei luoghi così duramente colpiti.

Prima di iniziare la cena, grazie all’apertura straordinaria della Pinacoteca Diocesana sarà possibile visitare questo museo gratuitamente dalle ore 18 alle 20. L’ingresso alla Pinacoteca si trova accanto alla Cattedrale, ed è collocata al primo piano del palazzo.

L’appuntamento per la cena è per le ore 20:30 di sabato 3 settembre 2016 presso l’”Osteria del Teatro”, Via Felice Cavallotti, 14 – Angolo Piazza Garibaldi – Senigallia.
Il numero di posti disponibili è di 250, l’evento è aperto a tutte le persone di buona volontà.
Il costo della serata è fissato in € 25,00 a persona; tutto il ricavato, al netto delle spese vive, sarà devoluto ai Comuni di Amatrice ed Arquata del Tronto. Al termine della serata sarà comunicato l’importo raccolto che sarà inviato ai Comuni colpiti.
Le prenotazioni si chiuderanno venerdì 2 settembre 2016 e vanno effettuate ai seguenti recapiti:

Per i Soci Slow Food Ancona e Conero: e-mail: r.rubegni@tiscali.it SMS al numero 335.5315621
Per i Soci Slow Food Castelli di Jesi: e-mail: b.dupouts@gmail.com SMS al numero 348.5188176
Per i Soci Slow Food Catria e Nerone:e-mail: slowfoodcatrianerone@gmail.com  SMS al numero 340.5710509;
Per i Soci Slow Food Loreto Val Musone:e-mail: slowfoodloreto@email.it SMS al numero 329.2277746
Per i Soci Slow Food Senigallia:e-mail: corrado.demichelis@icloud.com SMS al numero 338.8510934
 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-08-2016 alle 15:03 sul giornale del 31 agosto 2016 - 2514 letture

In questo articolo si parla di attualità, terremoto, slow food, amatrice

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aAF5





logoEV