Caritas: terremoto, indicazioni per i volontari

25/08/2016 - Caritas Italiana sta seguendo costantemente l’evolversi della situazione nelle zone tragicamente colpite dal terremoto, prendendo fin dalle prime ore contatti con tutti i Vescovi, direttori Caritas e delegati regionali interessati dall’evento.

Caritas Senigallia si attiene alle direttive di Caritas italiana, presente nei territori del centro Italia colpiti fin dalle prime ore successive all'evento sismico.

Operativamente, ribadiamo che:
• Non sono previste raccolte di viveri, vestiario, suppellettili o altro materiale. Se dovessero giungere richieste specifiche da parte delle Diocesi del luogo, questo verrà tempestivamente comunicato a tutti.
• Relativamente alla disponibilità manifestata da numerosi volontari (singoli o organizzati) di recarsi nei territori colpiti, si ribadisce che in questo momento sarebbero di intralcio all’operato di coloro che stanno ancora lavorando alla ricerca dei dispersi e nel recupero delle vittime. Chi avesse desiderio di rendersi utile con la propria presenza per progetti futuri di accompagnamento a medio-lungo termine nelle zone danneggiate è pregato di indicare le proprie generalità presso la segreteria della Fondazione Caritas Senigallia (fondazionecaritas@caritassenigallia.it; 071/60274).

Nei prossimi giorni seguiranno ulteriori comunicazioni sul sito della Caritas di Senigallia (www.caritassenigallia.it).





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-08-2016 alle 13:19 sul giornale del 26 agosto 2016 - 856 letture

In questo articolo si parla di chiesa, attualità, volontariato, caritas, senigallia e piace a Daniele_Sole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aAwG





logoEV