Nuova piazza Garibaldi, torna il mercato del giovedì

18/08/2016 - Il mercato senigalliese torna in Piazza Garibaldi. Dopo il restyling e la restituzione della piazza al pubblico, le 107 bancarelle, temporaneamente trasferite allo stadio Bianchelli, giovedì sono tornate nella loro postazione.

Inevitabili gli accorgimenti per cercare di evitare di macchiare e danneggiare la nuova pavimentazione.

Infatti gli ambulanti di Piazza Garibaldi, che dovranno lasciare libera l’area bianca con gli stemmi e potranno occupare la zona grigia di via Testaferrata e via Cavallotti, dovranno stendere teli o simili sotto i camion per evitare che qualche goccia di olio del motore possa terminare a terra e tappi o scatoloni, tappeti etc sotto le strutture della bancarella. Inoltre l’Amministrazione comunale ha chiesto agli ambulanti di versare una cauzione di 100 euro che, in caso la nuova pavimentazione dovesse essere sporcata, servirà a pulire.

Soddisfatti i cittadini e gli ambulanti. “Quando la pubblica amministrazione ascolta le esigenze dei cittadini, per la città, è sempre un grande successo- osserva Almerino Belardinelli, referente degli ambulanti, al termine della prima giornata di mercato nella nuova Piazza Garibaldi sul proprio profilo facebook- e tutti ne sono grati”.

Foto di Almerino Belardinelli e Francesco Sestito.







Questo è un articolo pubblicato il 18-08-2016 alle 13:29 sul giornale del 19 agosto 2016 - 3369 letture

In questo articolo si parla di attualità, mercato, senigallia, Sudani Alice Scarpini, piazza garibaldi, articolo e piace a Margheritaabbo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aAkl


Maria Soldani

19 agosto, 09:40
Benvenuto,mercato di piazza Garibaldi!
Era ora che comparisse,contornato da sì eccellente panorama architettonico!
È giusto che ritorni ai cittadini...Per i loro acquisti,residenti e turisti avranno a disposizione uno spazio prestigioso (quand'anche circoscritto alle ali antistanti le 2 vie principali),che darà una ragion d'essere alla mutata piazza,responsabilizzando ,cosa a mio giudizio positiva, i commercianti presenti ,alla cura ed al rispetto del suolo occupato...Ma spero che non ci si limiti a questi "ritorni al passato"...:serve una visuale più ampia,un progetto condiviso da tutti, che accomuni in sinergia aspetto estetico/turistico e fruibilità quotidiana,sempre nel totale rispetto dell'area in questione... Faccio una proposta: perché non inviare petizioni , all' indirizzo del Municipio, con proposte assennate e pertinenti, circa l'uso di questa enorme piazza? Ovviamente ,aspettandoci tutti che se ne prenda visione,da parte dell'Amministrazione Comunale...(lo so! Probabilmente pecco di grave ingenuita' ,credendo che ci siano orecchie pronte ad ascoltarci , lassù, "in alto loco"....Ma io, intanto,"getto l'amo", sperando nella partecipazione di tutti ...!). Anche a me, turista occasionale, sta a cuore il patrimonio culturale di Senigallia...W la "nostra" città!
Nigallia .

luigi alberto weiss

20 agosto, 10:11
Non coprire gli stemmi papali e mettere teli sotto i furgoni per evitare di... sporcare con possibili gocce d'olio del motore che cadono a terra. A quando un servizio di pulizia con aspirapolvere e lucidatrice che ogni mattina sistema la piazza. Magari anche una passatina di cera (per pavimenti, s'intende)?
Proposte d'uso: periodico saggio ginnico degli alunni delle scuole e dei dipendenti comunali (no al cerchio di fuoco perchè sporca!), mostra permanente di maxisculture, giuramento solenne in piazza di militari (basta portarli da dove si addestrano, per esempio Ascoli Piceno), raduno regionale dei chierichetti (che naturalmente non calpesteranno i sacri stemmi), rievocazione della presa di Porta Pia (a Roma) ma senza cavalli perchè... sporcano!