Si ferma al parcheggio, aggredito e rapinato con un coltello da due trans

Prostituzione 17/08/2016 - È stato rapinato da due trans dopo essersi addormentato in un parcheggio di via Galilei al Ciarnin. È successo lunedì sera.

La vittima è un 43enne macedone che per anni ha vissuto nella provincia di Macerata, ma da qualche tempo si è traferito in Svizzera. L’uomo era in Italia per formalizzare il definitivo trasferimento in Svizzera e stava rientrando a casa a bordo della sua Audi. Stanco ha deciso di fermarsi a riposare.

Poco dopo si è avvicinato un trans che attraverso il vetro dell’auto lasciato aperto per il caldo lo ha svegliato chiedendogli di accendere una sigaretta. Il 43enne ha accontentato la richiesta. Il trans si è allontanato per poi tornare in compagnia di un amico che puntandogli un coltello alla gola lo ha minacciato di dargli i soldi. Il macedone a quel punto ha aperto il borsello che aveva con sé consegnando tutti i soldi che aveva 1000 euro e 2000 franchi svizzeri, tutti in contanti.

I due si sono poi allontanati a bordo di un auto. La vittima invece ha immediatamente denunciato il fatto ai carabinieri che hanno avviato le indagini per verificare l’attendibilità del racconto e identificare i due aggressori.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 17-08-2016 alle 09:39 sul giornale del 18 agosto 2016 - 2636 letture

In questo articolo si parla di cronaca, prostituzione, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aAie