Lavori pubblici, Monachesi: 'Non stiamo fermi ma gestiamo tempistiche e risorse'

16/08/2016 - Fanno discutere i lavori di resinatura di tutti i percorsi ciclabili della città, programmati da tempo, che l'amministrazione comunale sta eseguendo in questo periodo.

La macchina comunale dei lavori pubblici non sta ferma”- garantisce l’assessore alla viabilità Enzo Monachesi che precisa- “oltre il bilancio, dobbiamo gestire bene le tempistiche”. “Non sarebbe carino, nel pieno della stagione turistica, aprire cantieri sul lungomare o nelle zone più frequentate dai turisti- osserva l’assessore- né tantomeno sicuro. Così per il momento ci siamo dedicati alle zone periferiche, dove abbiamo sostituito tutti i lampioni con quelli a Led, ed a quelle meno interessate dal turismo”.

I lavori avviati e/o ultimati in questi giorni, infatti, riguardano zone della città meno frequentate dai turisti: “è stata terminata la nuova pavimentazione in via delle Rose e stiamo eseguendo i lavori di resinatura di tutti i percorsi ciclabili della città. Poi- conferma Monachesi- una volta terminata la stagione turistica, procederemo con quelli del lungomare e con gli altri lavori in programma con le risorse a nostra disposizione”.

Un lavoro quindi attento alle tempistiche ed al bilancio, finalizzato alla sicurezza di tutti (cittadini, turisti, pedoni, ciclisti ed automobilisti), che, però, non soddisfa pienamente chi avrebbe preferito prima i lavori per la chiusura delle buche ed il rifacimento di marciapiedi o strade poco lineari come viale Anita Garibaldi e via Cellini.

Non stiamo fermi –rimarca l’assessore alla viabilità - stiamo solo attenti a gestire bene i lavori. Siamo soddisfatti e vedo che molta gente apprezza queste attenzioni, ringrazia ed è soddisfatta del lavoro fatto”. “Va poi tenuto conto che, nelle vie in cui realizziamo la nuova pavimentazione, contestualmente, facciamo anche i sottoservizi” – conclude Monachesi.
 







Questo è un articolo pubblicato il 16-08-2016 alle 08:05 sul giornale del 17 agosto 2016 - 2962 letture

In questo articolo si parla di lavori pubblici, politica, senigallia, enzo monachesi, Sudani Alice Scarpini, articolo e piace a michele

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aAgA


Kit Utente Vip

17 agosto, 10:41
Benissimo i lampioni a led, benissimo le piste ciclabili, ma quando lo fate l'asfalto sulle strade che solo per andare in bicicletta si rischia di ribaltarsi???

goffredo marcosignori

17 agosto, 15:02
Quello che non si può spiegare, se non in maniera arruffata o demagogica, è che la città la si prepara e riordina, con le varie Sistemazioni e Pulizie, prima che arrivino gli Ospiti, non quando gli Ospiti se ne vanno. Ma non tutti evidentemente ragionano così! Da cittadino Senigalliese ora dico meglio tardi che mai, se non altro per questioni attinenti anche alla Sicurezza Stradale. Ma siamo solo all'inizio, nelle nostre Strade Cittadine e Periferiche ce n'è da fare ancora.




logoEV