Montemarciano: deve scontare una pena di 3 mesi per appropriazione indebita, civitanovese arrestata ad Ussita

Carabinieri generico 13/08/2016 - I carabinieri di Montemarciano hanno rintracciato ed arrestato una 51enne, originaria di Civitanova Marche ma domiciliata da tempo ad Ostra Vetere, colpita da un provvedimento di carcerazione emesso dall’Ufficio esecuzioni penali della Procura di Pesaro.

La donna, ricercata dal 5 aprile scorso, dopo aver lasciato Ostra Vetere avrebbe dimorato per un breve periodo a Montemarciano. Poi, secondo quanto appurato durante le indagini, si è trasferita ad Ussita, dove è stata rintracciata ed arrestata dai carabinieri di Montemarciano.

Pertanto la 51enne, che deve scontare una pena di 3 mesi di reclusione essendo stata condannata dal Tribunale di Pesaro, con sentenza del marzo 2015 divenuta irrevocabile, per il reato di appropriazione indebita commesso a Senigallia e Fano nel periodo compreso tra aprile 2010 e febbraio 2011, dopo le formalità di rito è stata accompagnata nel carcere di Villa Fastigi.

Infatti la donna che in quel periodo gestiva un ristorante a Senigallia ed un hotel a Marotta, era stata querelata dalla titolare di una lavanderia senigalliese per appropriazione indebita di tovagliato e biancheria dati a noleggio.





Questo è un articolo pubblicato il 13-08-2016 alle 13:50 sul giornale del 16 agosto 2016 - 1547 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, Sudani Alice Scarpini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aAeS