Corinaldo: da Stonehenge alle Grotte di Frasassi, doppio appuntamento con la cultura

14/08/2016 - Doppio appuntamento con la cultura a Corinaldo, dopo il ponte di Ferragosto infatti si svolgeranno due incontri interessanti con la storia come filo conduttore.

Martedì 16 si svolgerà l'incontro "Il cielo sulla terra e le nozze celesti. Dalle piramidi di Giza a Stonehenge" a cura di Giancarlo Balducci. Un appuntamento incentrato su quei particolari siti archeologici costruiti da antiche civiltà con riferimento agli asterismi celesti creati dalla posizione delle stelle. L'esempio più evidente sono le tre piramidi di Giza e le tre stelle della cintura di Orione. La seconda parte, invece, sarà dedicata al celebre sito archeologico di Stonehenge, sorto circa 5mila fa ad opera dei Celti. In particolare, si darà spazio ad una interpretazione del monumento da parte dello scrittore inglese Terence Meaden. La serata si concluderà con la proiezione di 34 statuine legate al mito della Grande Dea - Madre Terra (tra cui è compresa anche quella denominata della "Venere di Frasassi").

Il secondo appuntamento, che avrà luogo mercoledì 17 e coincide con l'ultimo appuntamento della rassegna "Quelle antiche sere". Verrà presentato il libro "La scoperta della grotta grande del vento di Frasassi", scritto da Maurizio Bolognini. Alla serata, in programma nel sito di Santa Maria in Portuno in località Madonna del Piano e con inizio dalle 21.30, parteciperà anche l'autore. "La scoperta della grotta grande del vento di Frasassi - racconta Bolognini, scrittore e speleologo - avvenne quasi 40 anni fa, a più fasi, da giugno a dicembre del 1971 (ma settembre fu il mese decisivo per la scoperta). Più precisamente, a causa di alcuni smottamenti del terreno, si aprirono dei pertugi che consentirono, a me e ad altri miei colleghi (tra cui Rolando Silvestri e Giancarlo Cappanera), di calarci all'interno".

Il foro d'ingresso, non più grande di "un volante di auto" e da cui fuorisciva una forte corrente d'aria (motivo della intitolazione della grotta), permise al gruppo di inoltrarsi all'interno delle Grotte di Frasassi. "Ad un primo momento - ricorda ancora Bolognini - quello che apparve alla nostra vista fu un "nero assoluto". Poi, a poco a poco, ci abituammo alle tenebre e vedemmo infiniti cunicoli, grotte, gallerie e pozzi (che si snodavano per una lunghezza complessiva di circa 5 chilometri)". Un appuntamento quindi da non perdere, mercoledì 17, dalle 21.30, a Madonna del Piano.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-08-2016 alle 17:00 sul giornale del 16 agosto 2016 - 1064 letture

In questo articolo si parla di cultura, comune di corinaldo, corinaldo, grotte di frasassi, Giancarlo Balducci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aAfR


Giancarlo Cappanera

15 agosto, 17:01
Nel sito storico www.frasassigsm.it tutta la vera storia della scoperta delle Grotte di Frasassi effettuata dal Gruppo Speleologico Marchigiano CAI di Ancona il 25 settembre 1971. Nel sito web un fantastico tour fotografico delle grotte.




logoEV