Corinaldo: Festival Dolce India e Conferenza Internazionale di Ayurveda, 'Ego e salute' il tema 2016

10/08/2016 - Il 2-3-4 settembre 2016 è in programma la VI edizione del Festival *Dolce India*, organizzato dall’Associazione Joytinat Yoga e Ayurveda presso l’Ashram Joytinat, in via Ripa 24 a Corinaldo (An), realtà fondata dal maestro indiano e medico ayurvedico Swami Joythimayananda.

Ospiti speciali di questa edizione: Franco Berrino (medico, patologo, epidemiologo, ex direttore del Dipartimento di Medicina Preventiva dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano) e Daniel Lumera (allievo di Anthony Elenjimittan, discepolo diretto di Gandhi). Il Festival ospita inoltre Terzo Paradiso/Rebirth-Day 2016, progetto artistico internazionale ideato da Michelangelo Pistoletto.

Il Festival Dolce India funge da cassa di risonanza culturale al Convegno Internazionale di Ayurveda, che giunge alla sua XVIII edizione, e quest’anno ha come tema “Ego e salute”: l’anima degli individui costruisce le proprie esperienze attraverso la mente, che si muove nel tempo e nello spazio al fine di assorbire esperienze positive e negative. Scopo dell’intelletto è invece quello di dominare e canalizzare l’ego; i disturbi psicologici nascono quando l’ego guida l’intelletto. Queste tematiche sono affrontate all’interno di incontri specifici dedicati allo Yoga e alla meditazione, e vengono declinate in appuntamenti che hanno come protagonisti arte, danza, letteratura e musica. Il tutto all’insegna del confronto e del dialogo tra Oriente e Occidente, culture differenti ma intese metaforicamente come due polmoni in grado di respirare all’unisono. La sessione spirituale è curata da Swami Joythimayananda, la sessione scientifica da Annibale D’Angelo, la sessione culturale da Fulvio Chimento e Antonella Malaguti.

Festival Dolce India: principali appuntamenti

Venerdì 2 settembre
- ore 18.30: presentazione del libro di Swami Joythimayananda Nutrizione ayurvedica (Macro Edizioni, Cesena, 2016), con Franco Berrino (ex direttore del Dipartimento di medicina preventiva dell’Istituto dei Tumori di Milano), Antonio Morandi (medico neurologo fondatore del centro Ayurvedic Point di Milano), Guido Gabrielli (direttore del mensile Yoga Journal).
- ore 21.30: proiezione del documentario Tiziano Terzani: il kamikaze della pace di Willy Baggi e Leo Manfrini. La violenza è il miglior modo per sconfiggere la violenza? Tiziano Terzani suggerisce di introdurre piccoli cambiamenti all’interno del nostro modo di pensare e di stare al mondo, perché le vere cause delle guerre sono “dentro di noi”.
Sabato 3 settembre
- ore 18.30: presentazione del libro di Daniel Lumera La cura del perdono (Mondadori, Milano, 2016). Il perdono come gesto rivoluzionario che agisce sul benessere del nostro cervello e apre alle emozioni sane dando un nuovo valore alla parola “giustizia”. L’incontro è organizzato in collaborazione con l’Associazione “La Grande Via” e prevede anche un intervento di Franco Berrino dedicato al valore scientifico della meditazione, della preghiera e del canto dei mantra.
- ore 21.30: concerto  di Space Yantra (Mandala sonoro): performance di movimento e di suoni acustici di Nico Antwerp (composizioni elettroniche), Emanuele Milletti (voce, violino e sitar), Nadeshwari Joythimayananda (voce, percussioni e movimento).

Domenica 4 settembre
- ore 17: Rebirth - Terzo Paradiso. Performance organizzata da Fulvio Chimento, curatore d’arte, e Raffaele Quattrone, ambasciatore Terzo Paradiso. Rebirth – Terzo Paradiso è un progetto internazionale nato nel 2003 per volontà di Michelangelo Pistoletto che ne ha scritto il manifesto e disegnato il simbolo riconfigurando il segno matematico dell’infinito con l’inserto di un cerchio centrale rappresentante il grembo generativo di una nuova umanità.
- ore 18.30: spettacolo di danza contemporanea e Bharatanatyam con Nadeshawari Joythimayananda e Sabina Cesaroni; le danzatrici integrano la loro differente formazione in un progetto unitario che trova espressione in un’esibizione basata sulla visione ciclica della natura e di ascolto di sé, che contrasta con la visione dominante e dominatrice dell’ego.
- ore 21.30: concerto di arpe del duo Micol Avenali e Serena Gasparini: un viaggio sonoro teso a stimolare l’immaginazione e a condurre lo spettatore in atmosfere meditative e sognanti.
Nei giorni del Festival è possibile praticare Yoga tutte le mattine, partecipare a laboratori per bambini e adulti tesi al recupero della manualità, tra cui un mini-corso di cesteria organizzato dalla cooperativa sociale “La casa della gioventù” di Senigallia, fare esperienza di prove di massaggio ayurvedico e visitare il mercatino dell’artigianato indiano e di prodotti ayurvedici.
Entrata gratuita. Le iniziative sono a offerta libera. Per i pasti è vivamente consigliata la prenotazione.

XVIII CONFERENZA INTERNAZIONALE DI AYURVEDA
Sabato 3 e domenica 4 settembre dalle 10 alle 13

Tema: Ego e salute, in collaborazione con la Yoga International Academy di Pune. Esperti occidentali e indiani affrontano i temi della salute e della guarigione da una prospettiva globale: Acharya Swami Joythimayananda (Sapiente in Yoga e Ayurveda), Antonio Morandi (medico neurologo esperto in Ayurveda), Dr. Atul Rakshe (medico ayurvedico, India), Anna Rosa Francoletti (medico chirurgo specializzata in odontostomatologia e in psicoterapia corporea), Dr. Shola Carolina Arewa (psicoterapista - United Kingdom), Sabina Cesaroni (conselor olistico con specializzazione di Hatha Yoga), Cristina Landi (psicologa, presidente cooperativa "AltreStrade" di Padova); Angelo Mussoni (psicologo, presidente della cooperativa Loto Blu di Ostra, An); coordina gli interventi Annibale D’Angelo.

Principali argomenti del convegno: i disturbi causati dal cattivo utilizzo della mente, dell’ego e dell’intelletto; l’influenza sul nostro corpo delle esperienze positive e negative; gli “errori” dell’intelletto o disturbi psicologici; il funzionamento della mente attraverso il testo “Panjali Yoga Sutra”; la qualità della nostra mente in relazione alla qualità del nostro ego e dell’intelletto; ego satvico, rajasico e tamasico; come far crescere qualitativamente il proprio stile di vita al fine di migliorare i rapporti umani, i pensieri e le azioni. Lo Yoga e l’Ayurveda offrono spunti interessanti e consigli che permettono di migliorare il nostro rapporto con la natura, gli altri e il mondo.

Per il programma dettagliato consultare il sito: www.joytinat.it







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-08-2016 alle 20:05 sul giornale del 11 agosto 2016 - 872 letture

In questo articolo si parla di attualità, corinaldo, festival dolce india

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/az0S





logoEV