Colpiti da provvedimenti di carcerazione, due uomini arrestati a Montemarciano e Senigallia

carabinieri di senigallia 10/08/2016 - I carabinieri della Compagnia di Senigallia, a Montemarciano e Senigallia, hanno tratto in arresto due persone colpite da provvedimenti di carcerazione emessi dagli Uffici esecuzioni penali delle Procure della Repubblica di Ancona e Pesaro.

A Montemarciano, i carabinieri della locale stazione, hanno rintracciato e tratto in arresto il 32enne D.G.M., residente a Milano, mentre i militari di Senigallia hanno tratto in arresto S.G. di 48 anni, originario di Nardò (LE).

Il 32enne, colpito da un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dall’ufficio esecuzioni della Corte di Appello di Ancona, dovendo scontare la pena residua di 4 mesi di reclusione e 6 mesi di arresto, a seguito di una condanna con sentenza irrevocabile per un tentato furto aggravato commesso a Falconara Marittima il 9 agosto 2008, è stato rintracciato a casa dell’ex compagna dove aveva trovato rifugio da qualche tempo.

Il 48enne arrestato dai carabinieri di Senigallia, sorvegliato speciale di P.S. e colpito da un ordine di esecuzione di pene concorrenti emesso dall’A.G. pesarese, deve invece scontare la pena residua di quasi 5 anni di reclusione poichè condannato con sentenze irrevocabili per i reati di violenza e minaccia a P.U., truffa, ricettazione, impossessamento illecito di beni culturali, violazione agli obblighi della sorveglianza speciale, guida sotto l’influenza dell’alcool, commessi tra il 2005 e il 2016 a Senigallia e Mondolfo.

Entrambi, dopo le formalità di rito, sono stati accompagnati nella casa circondariale di Montacuto di Ancona.





Questo è un articolo pubblicato il 10-08-2016 alle 14:00 sul giornale del 11 agosto 2016 - 1936 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, senigallia, controlli, Sudani Alice Scarpini, carabinieri di senigallia, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/az0i