Nuove professioni: i consigli per diventare trader

03/08/2016 - La crisi in Italia ha spinto parecchi giovani a cercare di industriarsi per sbarcare il lunario essendo minime le possibilità di trovare un impiego. La soluzione sempre più gettonata risulta quella di intraprendere una professione indipendente e, guadando a quello che offre il mercato, in parecchi scelgono di diventare trader.

Le prospettive di guadagno sono alte, la professione indipendente consente orari personalizzati, ma occorre imparare almeno le regole fondamentali prima di partire seguendo qualche pratico consiglio di cui la rete è piena.

Consigli per il trader
Innanzi tutto internet, perché è dal 1999 che è consentito fare trading online; quindi personal computer, linea internet e un contratto di adesione con una banca. Poi la formazione, indispensabile. Utile è ovviamente avere un titolo, come un diploma di tecnico commerciale, o una laurea in Economia e Commercio, ma ci si può specializzare ottimamente con dei corsi adeguati. Scuole tecniche, Istituti di credito e Università sono in grado di mettere sul tavolo offerte interessanti, ma anche il web offre parecchio.

L'aspetto tecnico
Le analisi, la conoscenza delle regole su cui si basano i mercati, la conoscenza degli strumenti finanziari di vario tipo, le basi indispensabili di Economia e Finanza, i prodotti oggetto di scambio, sono tutti argomenti che formano la conoscenza basilare del trader, almeno per quello che riguarda la parte teorica. Ma tra gli strumenti da conoscere bene oggi ha molta importanza anche la formazione del trader, che, appena acquisiti strumenti e conoscenze, dovrà sperimentare.

Esercitarsi con le demo
Uno dei modi migliori per affrontare i primi periodi di trading è sicuramente quello di utilizzare dei simulatori. In questo modo gli investimenti che si fanno non comporteranno alcun rischio per il capitale e allo stesso tempo il risultato delle operazioni effettuate sarà in linea con il reale andamento del mercato. Il consiglio, soprattutto per investimenti in opzioni binarie, è di usare una delle demo segnalate sul sito opzionibinarie60.com, che consentirà anche di non dover pagare nulla per l'utilizzo di questo prezioso strumento didattico.

Attenzione all'umore del mercato
Per quanto lo si possa esorcizzare con le analisi dettagliate degli andamenti spesso la regola che fa il successo di un trader è il suo intuito sull'umore del mercato. Notizie inattese, operazioni non perfettamente aderenti agli andamenti previsti, titoli privilegiati che accusano anche piccoli cedimenti generalmente fisiologici, possono creare onde di tensione di cui un buon trader può approfittare, sia pure con la prudenza e la lungimiranza che gli vengono dall'esperienza. Non si diventa trader stando incollati al monitor, ma studiando con attenzione continua l'andamento dei mercati e monitorando la situazione macroeconomica, seguendo cambiamenti e interviste del settore.

Il lavoro su se stessi
Per quanto le operazioni, soprattutto le opzioni binarie, grazie al demo, possano sembrare semplici e intuitive, la grande presenza di spirito e il sangue freddo del trader fanno la differenza. Importantissimo allora è il lavoro su se stessi, anche utilizzando tecniche di rilassamento e auto-controllo caratteristiche di una scuola di Yoga o di auto-training, in modo da acquisire la conoscenza dei propri limiti, un metodo personale, la volontà al perfezionamento continuo, la pazienza e l'attenzione all'operato degli altri da cui c'è sempre da imparare.





Questo è un articolo pubblicato il 03-08-2016 alle 16:15 sul giornale del 03 agosto 2016 - 323 letture

In questo articolo si parla di lavoro, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/azUB





logoEV