Corinaldo: il Consiglio Comunale approva il DUP. Porfiri: 'Gli obiettivi strategici non terminano nel 2017'

rosanna porfiri 01/08/2016 - Ha avuto luogo giovedì 28 luglio il Consiglio Comunale di Corinaldo, un appuntamento importante durante il quale è stato presentato ed approvato il Dup, Documento Unico di Programmazione 2017/2019, approvato dalla Giunta comunale con atto n° 57/2016.

Un passaggio amministrativo chiave dato che il Documento approvato definisce ancora una volta i tanti percorsi portati avanti dall'Amministrazione Comunale e soprattutto traccia le linea guida dello sviluppo di Corinaldo. Il DUP infatti sostituisce tutti i "vecchi" allegati del bilancio, compresi il programma triennale opere pubbliche, il piano alienazioni e il programma assunzioni. "Il DUP - ha esordito l'assessore al Bilancio Porfiri - è decisamente innovativo e, di fatto, sancisce il definitivo abbandono alla passata normativa di bilancio, utilizzata in parte fino al 2015.

Un documento essenziale per Corinaldo e i suoi cittadini, che contiene una visione d'insieme delle politiche del Comune e del loro rapporto con le strategie nazionali ed europee. Il mandato amministrativo iniziato a maggio 2012 sta volgendo al termine -ha continuato Porfiri-. Ma gli obiettivi strategici non termineranno nel 2017. Si tratta di obiettivi di lungo respiro che necessitano di una lunga programmazione non possono esprimersi e definirsi nell'arco temporale di un mandato."

Un quadro della situazione tracciato soprattutto attraverso gli importanti investimenti messi in campo dall'Amministrazione quali l'ampliamento della discarica (€ 4.900.000 di mutuo), il nuovo palazzetto dello sport che trova la copertura finanziaria nel 2016 per le spese di progettazione mentre nel 2017 si trova la copertura finanziaria per la realizzazione dell'opera attraverso la contrazione di un mutuo con l'Istituto di Credito Sportivo, la nuova scuola materna che invece troverà la copertura finanziaria da parte dell'INAIL ( € 4.500.000) che la costruirà a fronte di un canone di affitto che verserà il comune di Corinaldo pari al 3% annuo del valore di investimento.

Ma anche la ristrutturazione del Giglio con 975.000 finanziati attraverso un contributo regionale per 700.000 euro dalla Regione Marche (trasferimento di fondi europei) e euro 275.000 con fondi di bilancio, la copertura delle tribune del campo di calcio e la sostituzione delle travi del palazzetto, opere dal costo complessivo di euro 196.000. Politiche economiche ben descritte all'interno del DUP e che interessano anche il capitolo tributi con l'invarianza di aliquote e tariffe per il 2016 e la conferma di tutte le agevolazioni.

Nello specifico l'assessore Porfiri ha sottolineato l'esenzione della TASI su tutti i fabbricati (sulla prima casa esonerata per legge), per le seconde case, aree fabbricabili e fabbricati strumentali dove il comune ha scelto di non applicarla. I ritocchi minimi sulla contribuzione richiesta per i servizi a domanda individuali, per effetto dell'aumento del costo del servizio (mense e trasporti scolastici) e per le minore risorse derivante appunto dalla discarica oggi in comproprietà.

Ed infine nonostante i tagli di risorse imposti dal governo centrale e le minore risorse extra-tributarie derivanti dalla discarica, la scelta dell'Amministrazione di attuare una politica di spendig-rewiew già dal 2016 ma soprattutto nel 2017 e 2018, confermando tutti i contributi in c/capitale e in c/interessi agli imprenditori e ai cittadini e rafforzando le agevolazioni sulle tariffe per le famiglie in difficoltà, in casi estremi vengono riconosciute addirittura esenzioni.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-08-2016 alle 10:38 sul giornale del 02 agosto 2016 - 543 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di corinaldo, corinaldo, rosanna porfiri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/azNP





logoEV