Serra de' Conti: ubriaco sradica una panchina e abbatte un semaforo, poi aggredisce i carabinieri. Arrestato

Carabinieri generico 30/07/2016 - Già denunciato per detenzione e porto abusivo d’arma e sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio, un senegalese di 41 anni, è stato ora arrestato per il reato di danneggiamento aggravato e resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

L’uomo, che giovedì aveva seminato il seminato il panico a Serra de’ Conti dove, ubriaco, girava armato di coltello, una volta uscito dall’ospedale di Senigallia, ha fatto ritorno in paese. Una permanenza breve poiché venerdì pomeriggio è stato tratto in arresto.

Il 41enne senegalese infatti, sempre sotto l’effetto dell’alcol, ha sradicato una panchina del centro ed abbattuto un semaforo. Non solo. L’uomo ha anche aggredito i carabinieri della locale stazione, giunti sul posto su richiesta dei cittadini.

Pertanto, stante la flagranza, il 41enne è stato arrestato per il reato di danneggiamento aggravato e resistenza e violenza a pubblico ufficiale e trattenuto nelle camere di sicurezza di Jesi in attesa del rito direttissimo.





Questo è un articolo pubblicato il 30-07-2016 alle 13:03 sul giornale del 01 agosto 2016 - 4572 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, serra de' conti, Sudani Alice Scarpini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/azLC


Vitale Vitaliano

30 luglio, 16:06
Pagamento del danno cagionato, galera e alla scarcerazione rispedito a casa sua in Senegal. Gente così non merita accoglienza (almeno NON con i miei soldi)

Tra una settimana è fuori, scommettiamo?