Ostra: sabato arriva il Rigoletto

musica generico - 650px 25/07/2016 - Nella magnifica cornice di Piazza dei Martiri a Ostra (AN), e organizzata dalla Pro Loco Ostra, sabato 30 luglio 2016 alle ore 21.30 andrà in scena una delle grandi opere del repertorio verdiano: “RIGOLETTO” di Giuseppe Verdi.

L'opera in tre atti, su libretto di Francesco Maria Piave, è tratta dal dramma di Victor Hugo “Le roi s'amuse” ("Il re si diverte"). “Rigoletto” (1851), insieme a “Il Trovatore” (1853) e “La Traviata” (1853), forma la cosiddetta “trilogia popolare” verdiana, opere che si rappresentano continuamente nelle stagioni liriche di tutto il mondo. La sua prima rappresentazione risale all’11 maggio 1851 al Teatro La Fenice di Venezia.

Nell'opera, centrata sulla drammatica e originale figura del buffone di corte Rigoletto, padre amorevole e vittima dei giochi di potere a cui lui stesso partecipa, hanno un ruolo di primo piano anche la figura femminile di Gilda (sua figlia) che subisce, innocente, le conseguenze di una società dove la condizione femminile è molto vulnerabile, e quella del Duca di Mantova, che si divide tra l'amore per Gilda e il suo cinico e spavaldo stile di vita. Durante l’esecuzione dell'opera sentiamo continuamente, oltre le meravigliose arie dei tre protagonisti, dei duetti, terzetti e quartetto (sì, il famoso “Quartetto del Rigoletto”!), il tema della maledizione: un elemento musicale caratteristico che racchiude il senso del dramma del Protagonista, padre e uomo che soggiace alla volontà del potere costituito e all’ingiustizia sociale.

A questi tre personaggi principali se ne aggiungono altri non meno importanti che partecipano attivamente all'azione drammatica dell'opera e sono:
Rigoletto: Giulio Boschetti
Il duca di Mantova: Paolo Gabellini
Gilda: Marta Torbidoni
Sparafucile: Roberto Ripesi
Maddalena: Jimena Llanos
Giovanna: Valentina Morelli
Conte di Monterone: Giuseppe Lamicela
Marullo: Andrea Gamberini
Matteo Borsa: Giorgio Piccotti
Conte di Ceprano: Alessio Paolizzi
Contessa di Ceprano: Serena Api
Usciere: Fabio Luzi
Paggio: Annalisa Cancellieri
Partecipa il Coro Lirico "La Regina" di Cattolica (Gilberto del Chierico, direttore) e l'Orchestra "I Cameristi del Montefeltro" diretti da Massimo Sabbatini. La regia è affidata a Roberto Ripesi con le scene di Egidio Muscellini. I BIGLIETTI si possono acquistare presso la Fototecnica Ubaldi di Ostra 071 68079. Per Informazioni chiamare la IAT Ostra: 071 7989080





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-07-2016 alle 15:34 sul giornale del 26 luglio 2016 - 1145 letture

In questo articolo si parla di ostra, spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/azyG


Italo Pelinga

26 luglio, 09:25
A prescindere dalla riuscita di questa manifestazione, riuscita che mi auguro vivamente ottima, penso che questa iniziativa nella forma e nel merito vada a tutta lode degli organizzatori. E' un esempio di come si possa realizzare anche in provincia, anche in periferia, un genere di spettacolo solitamente ritenuto proibitivo per le finanze delle piccole realtà locali. L'iniziativa, non nuova per la verità nella realtà ostrense, è tanto più degna di lode se paragonata, per chi se lo ricorda, a quella specie di equivoco culturale che fu l'opera in playback realizzata ormai alcuni decenni or sono in quel di Corinaldo. Quell'operazione fu realizzata, ahimé con plauso (quasi) generale, proprio anche con Rigoletto e proprio con l'intento incredibile di "diffondere la cultura lirica" anche in luoghi dove non si dispongono di grandi mezzi economici. Non c'è, o almeno non c'era fino a qualche tempo fa, genere musicale tanto popolare quanto l'opera lirica. Realizzarla quindi non poteva essere (e non è) una missione culturale, ma un piacere per protagonisti e pubblico, uno spettacolo musicale che non chiede altro che essere dignitoso. Bravi quindi e in bocca al lupo agli organizzatori e protagonisti di questo "Rigoletto".