Complanare: Paradisi, 'Sulla galleria confermo tutto, sbagliato il sistema anti-incendio'

complanare di senigallia 25/07/2016 - La "non smentita" del sindaco e di società autostrade sul gigantesco errore commesso nella risistemazione della galleria nella complanare sud era tanto prevedibile quanto fumosa.

Confermo tutto quanto denunciato e portato alla luce e, a questo punto, entro in qualche dettaglio. Il clamoroso errore, che ha bloccato l'apertura della complanare e di cui tecnici, responsabili di società autostrade e amministratori si sono accorti solo nelle ultime settimane, ha riguardato il nuovo sistema anti-incendio. Che, di fatto, ha abbassato l'altezza fruibile della galleria così da impedire il passaggio (in entrambe le direzioni di marcia) di tir e autobus. Altro che “piccolo difetto” al sistema anti-incendio!

I cittadini (che pagano le opere pubbliche) hanno il diritto di non essere presi in giro. Società autostrade, e Amministrazione comunale di rimando (che, in realtà, conosce perfettamente la problematica essendo stata oggetto di un apposito incontro in Comune), hanno il dovere di spiegare l'errore clamoroso spiegando altresì come sia potuto accadere un fatto di così particolare gravità senza che nessuno (direttore lavori, tecnici in cantiere, assessorato ai lavori pubblici) se ne sia accorto per tempo. I cittadini hanno inoltre il diritto di sapere se i costi di questo errore imperdonabile verranno sopportati dalle casse pubbliche oppure se pagheranno personalmente i responsabili. Attendo risposte concrete e non fumose e imbarazzate finte smentite.


da Roberto Paradisi
Consigliere Comunale Unione Civica




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-07-2016 alle 12:09 sul giornale del 26 luglio 2016 - 4515 letture

In questo articolo si parla di roberto paradisi, attualità, complanare, senigallia, Unione Civica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/azyk


Allora mi sa che quanto asserisce Michele Pinto sul falso comunicato dell'apertura della terza corsia Senigallia-Ancona Nord di sette mesi fa, la dice lunga sul nuovo comunicato di Società Autostrade sull'apertura a breve della complanare sud. Tra la Piazza del Dom e Complanare,
è meglio andare, tutti, al mare.
leo

Prescindendo dalle valutazioni del dottor Paradisi (sulle quali, ovviamente, non avendo visto il sistema antincendio, non entro in merito) la questione è, comunque, bizzarra.

Nel lontano 2010, quando si parlava di apertura entro il 2012 (se non erro) si è arrivati, ormai, alla seconda metà del 2016.

In soldoni, il ritardo dell'apertura, rispetto alla prima data, è stata superiore al tempo di realizzo.

Ora, in un paese vagamente serio, questo sarebbe frutto di profondo imbarazzo (si danno le date a seconda del primo pensiero che passa per la testa al primo politicante di turno), essendo in italia, tale totale mancanza di serietà è considerata una questione banale e irrilevante.

Purtroppo, invece, parlando di opere pubbliche, una volta stabilite la necessità, il cittadino vorrebbe conoscere, quantomeno, due parametri:

1. Costo complessivo (comparato al preventivo, per vedere se, come e quando è stato rispettato);

2. Data di inaugurazione (ovvero quando il cittadino ne può usufruire).

La complanare è stata prevista, imposta e sostenuta all'epoca in cui il signor mangialardi era vicesindaco e il sindaco era una modesta maestrina il cui marito era il figlio di una parlamentare del pci.

Ora, con tutto il rispetto (per i metodi usati e l'imposizione del progetto) vorremmo, noi utenti "che pagano le tasse e, a volte, le multe anche se si ha ragione" conoscere i punti 1 e 2.

A me non frega una mazza se la galleria è a norma o meno, interessa sapere quando si potrà usare una strada doppione costata un paio di centinaia di milioni di euro.

Non è a norma? Si licenzino i responsabili e la si metta a norma.

E' a norma? Aprite sta cavolo di strada.

luigi alberto weiss

26 luglio, 10:47
In Italia pagano sempre i soliti. Mai chi sbaglio quando ha le... chiappe protette da una congrega politica. Visto che il consigliere Paradisi è avvocato, perchè sulla questione non "ricama" un bell'esposto-denuncia da mandare ai magistrati "competenti"? Un po' di senso civico, suvvia!