Montemarciano: il corpo forestale di Senigallia salva 8 cani da una casa-lager

19/07/2016 - È successo nella giornata di venerdì scorso a Montemarciano. Il corpo forestale di Senigallia è intervenuto per salvare, prelevando da una abitazione, 8 cani, 3 adulti e 5 cuccioli.

I cani adulti erano costretti a vivere costantemente legati alla ringhiera delle scale interne all’abitazione. mentre i cuccioli vivevano perennemente fuori di un terrazzino senza alcun riparo dal sole e dalla pioggia, piangendo costantemente tutto il giorno e tutta la notte. per non parlare delle condizioni igienico sanitarie in cui i cani erano costretti a vivere, sopra le proprie feci ed urina, provocando oltretutto un fetore che veniva percepito anche dall’esterno dell’abitazione. Dopo diversi controlli effettuati dalle guardie zoofile, riscontrando ogni volta le stesse condizioni di maltrattamento, si è giunti alla decisione di sequestrare gli 8 cani.

Ora gli animali sono stati trasferiti presso il canile Anita e i cuccioli attendono di essere adottati. Sono cani di taglia medio piccola. Colgo l’occasione per ringraziare nuovamente il CFS di Senigallia per aver svolto egregiamente il proprio ruolo, ma anche per fare un appello urgente a tutte le persone che hanno a cuore il benessere degli animali. In questi ultimi tempi il canile Anita si trova in gravi difficoltà economiche. Ma nonostante tutto la struttura ha continuato ad ospitare sia i cani abbandonati sia quelli provenienti dai sequestri. I volontari che si occupano di questi trovatelli vorrei chiamarli “angeli custodi” perché il lavoro che svolgono tutti i giorni per accudire, aiutare, curare e salvare gli animali in difficoltà e’ veramente encomiabile. Per questo vanno aiutati!!!







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-07-2016 alle 19:51 sul giornale del 20 luglio 2016 - 620 letture

In questo articolo si parla di attualità, legambiente, legambiente marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/azom





logoEV