A Marzocca l'anteprima nazionale della tragedia “La libertà di Antigone”

15/07/2016 - Domenica 17 luglio alle 21,15 nello scenografico cortile porticato della biblioteca “Luca Orciari” di Marzocca sarà rappresentata in anteprima nazionale “la libertà di Antigone”, una tragedia scritta da Giulio Moraca e Donato Mori con musiche appositamente composte ed eseguite dal vivo da Miriam Cenerelli ed Ernesto Talacchia e coreografie ideate da Alessia Verdini, che le danzerà insieme alla sua allieva Aurora Bacchiocchi.

La tragedia, diretta da Donato Mori, sarà interpretata da Stefano Pagoni (Eteocle), Roberto Gnoato (Polinice), Mirjana Milenkoska (Antigone), Annalisa Arcangeli (ancella), Giulio Moraca (Creonte) e Lorenzo Amato (Emone) con la partecipazione di Mauro Mangialardi (servo), tutti in abiti ispirati all’antica Grecia realizzati da Aurora Sbarbati. Il tecnico delle luci sarà Nico Ramazzotti.

Gli autori hanno tenuto conto di tutta la tradizione drammaturgica legata al mito tebano di Antigone, che ha incarnato la libertà spirituale nell’ambito del diritto naturale contro la tirannide antica (Sofocle), contro l’assolutismo monarchico moderno (Alfieri), contro il totalitarismo contemporaneo (Maria Zambrano, scrittrice spagnola del Novecento) e per esteso contro ogni prevaricazione di un uomo sull’altro, reinterpretando tale messaggio in modo da renderlo attuale e adatto ad ogni tempo, mentre le musiche e le danze scandiscono i momenti salienti della vicenda, simboleggiando i quattro elementi della natura e i sentimenti umani.

L’opera nel suo insieme fornisce allo spettatore materiale di riflessione e ad un tempo suscita in lui profonde emozioni.
Lo spettacolo, realizzato in collaborazione con la biblioteca “Orciari” e il Centro Sociale “Adriatico” di Marzocca, grazie al contributo economico della Banca di Credito Cooperativo di Ostra e Morro d’Alba, in caso di maltempo andrà in scena nel vicino teatro del Centro Sociale “Adriatico”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-07-2016 alle 19:56 sul giornale del 16 luglio 2016 - 494 letture

In questo articolo si parla di attualità, Biblioteca Orciari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/azhT