Adios! Vado a Formentera. L'avventura di Stefano Fabrizi

14/07/2016 - Il giovane imprenditore senigalliese Stefano Fabrizi ha raccontato a VS il perche ha lasciato l’Italia sei anni fa per trasferirsi a Formentera, un’isola delle Baleari e cambiare la sua vita.

La parola 'crisi' qui non esiste o almeno è minima ma soprattutto si lavora con il sorriso, basti dire che nel cartello d’ingresso del negozio c’è dipinto: 'si entra solo con della gioia'”. Così Stefano ha iniziato a raccontare dei suoi anni trascorsi nelle Baleari.

Sei anni fa ha deciso di avviare una nuova attività nell’isola di Formentera, “Mi ha spinto a partire la voglia di nuove esperienze commerciali ma soprattutto la stanchezza e l’ossessione della parola crisi nelle sue varie forme… presente in ogni dove e perché".

Arrivato nell'isola spagnola, ha trovato tutt’altra atmosfera in una località giovane che sta crescendo anno dopo anno sempre di più grazie al grosso incremento turistico,  grazie anche ai molti turisti italiani che una volta andati là e, visto come si vive bene, hanno deciso di trasferirsi”

Stefano in breve tempo ha aperto 4 negozi di abbigliamento, l’ultimo dei quali ad Ibiza (TLOVE IBIZA - TLOVE FORMENTERA).

In questi giorni, in cui è ritornato per una breve vacanza in Italia, rivedendo Senigallia: ”È bellissima e con un gran potenziale turistico ma non è gestita al meglio sia a livello commerciale - un’odissea trovare un parcheggio - che turistico ricettivo. Sicuramente al momento non ho intenzione di tornare a vivere in Italia”.

Ciò che Stefano più ammira delle isole Baleari sono la burocrazia veloce e snella, la tassazione, la disponibilità al lavoro, l’elevata pulizia e cura di spiagge, strade e verde. Le persone sono molto accorte e attente alla salvaguardia del territorio e dell’ambiente, sono tantissimi quelli che usano mezzi elettrici e biciclette.

Un’altra differenza molto evidente con l’Italia è il rigore con cui vengono rispettate le regole, tutto è regolamentato, i controlli ci sono e funzionano. Ad esempio non esistono i venditori ambulanti sulle spiagge.

E non si può non parlare della bellezza del mare e della spiaggia che ha fatto di Formentera un’isola tra le piu belle al mondo. Meta di vip, artisti e sportivi provenienti da tutti i continenti.

Stefano lancia anche un messaggio ai giovani che vogliono evadere e dare un senso un po' più internazionale al loro futuro. “Devono studiare le lingue e non bisogna aspettare troppo perché… la manna non esiste!”


di Gloria Bassotti
redazione@viveresenigallia.it






Questo è un articolo pubblicato il 14-07-2016 alle 08:57 sul giornale del 15 luglio 2016 - 10352 letture

In questo articolo si parla di lavoro, spagna, imprenditori, articolo, Gloria Bassotti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ay0Y


Posso confermare anche alla luce della mia esperienza, seppure nel nord Europa.
La percezione netta è che al di fuori dei confini italiani il modo di lavorare sia diverso, meno frenetico rispetto ai nostri "standard" e di conseguenza più produttivo, e meglio retribuito.
Ma è anche vero che il livello di burocrazia estera in Italia la possiamo solo sognare.




logoEV