Miscela speziata di musica e poesia sotto il cielo di Marzocca

13/07/2016 - La notte che si colora di luci e si armonizza di suoni ha visto protagonista ieri sera l’arte. Al Lungomare di Marzocca, all’altezza della Lega Navale, si è tenuto un evento organizzato dalla Associazione Montimar in collaborazione con il Circolo Adriatico, la Biblioteca Luca Orciari di Marzocca, patrocinato dal Comune di Senigallia.

Ilaria Ramazzotti, Assessore alle Politiche per lo Sviluppo, ha introdotto la serata portando il saluto della Amministrazione Comunale dicendosi felice per la realizzazione di questa prima kermesse culturale al Lungomare di Marzocca. Una commistione di arti si è succeduta, a intervalli, sul palco dinanzi a un gremitissimo pubblico seduto ed attento a seguire l’intera serata. L’arpa pizzicata da Letizia Cerasa ed Anna Ippoliti si è intervallata da brani eseguiti dai giovani e promettenti Gioele Bellagamba (violino) e Francesco Mangialardi (chitarra classica).

Non solo musica ma anche poesia e letteratura. Durante la serata, infatti, si è presentata l’antologia “L’amore al tempo dell’integrazione” ideata dalla Associazione Culturale Euterpe di Jesi curata da Lorenzo Spurio, Alessandra Montali e Stefano Vignaroli.

Un volume al quale hanno partecipato 55 autori di tutta Italia con poesie e racconti accomunati da riflessioni sul difficile tema della immigrazione, quanto mai attuale e nevralgico nelle cronache odierne la cui finalità è benefica: in sostegno all’Istituto Oncologico Marchigiano. Il Presidente della Associazione, Lorenzo Spurio, ha chiamato –intervallando con brani musicali dei summenzionati giovani- gli autori antologizzati presenti a declamare i loro testi. Sono intervenuti i poeti Michela Tombi (Pesaro), Elvio Angeletti (Marzocca), Stefano Sorcinelli (Fano) e Michele Piergigli (Chiaravalle). e gli scrittori Laura Molinelli (Falconara Marittima), Oscar Sartarelli (Jesi), Franco Duranti (Jesi), Gioia Casale (Jesi), Alessandra Montali (Chiaravalle).

La serata ha vibrato di luci e colori, le tinte musicali si sono fuse ai versi poetici e alle varie storie di integrazione e multiculturalismo proposte. Al termine il critico letterario Vincenzo Prediletto ha dato lettura alla poesia “Euterpe” il cui testo è di Elvio Angeletti, ispirata alla divinità alla quale pure la Associazione jesina è intitolata. Ovazioni e commenti lusinghieri hanno fatto seguito, tra gli astanti, a conclusione del ricco evento culturale.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-07-2016 alle 16:21 sul giornale del 14 luglio 2016 - 527 letture

In questo articolo si parla di cultura, Associazione Culturale Euterpe

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/azaO





logoEV