Caterraduno: successo di pubblico, arrivederci al prossimo anno

11/07/2016 - Bilancio estremamente positivo per la diciottesima edizione del CaterRaduno, che si è svolto per l’undicesima volta consecutiva a Senigallia dal 4 al 9 luglio.

Di certo c’è che la grande manifestazione estiva della trasmissione radiofonica Caterpillar non sente il peso dell’età e, se possibile, continua a crescere e a migliorare di anno in anno sia i termini di numeri che di qualità. Merito di una formula che è stata capace di rinnovarsi nel tempo, senza però mai uscire dalla filosofia del divertimento intelligente, in grado di coniugare spettacolo, riflessione e solidarietà. Ovviamente molto soddisfatta l’Amministrazione comunale che, proprio nell’ultima giornata del CaterRaduno, ha voluto conferire la cittadinanza onoraria ai tre storici conduttori di Caterpillar: Renzo Ceresa, Massimo Cirri e Filippo Solibello.

“Un gesto – spiega il sindaco Maurizio Mangialardi – con cui abbiamo voluto omaggiare i diciotto anni del CaterRaduno e suggellare il rapporto che unisce la kermesse a Senigallia. Un rapporto fondato sulla condivisione dei comuni valori della legalità, della sostenibilità ambientale, dell’inclusione sociale e della valorizzazione del patrimonio culturale e artistico, che, anche grazie alle grande famiglia del CaterRaduno in questi anni si sono andato sempre più radicando nella nostra società”.

“Anche quest’anno – afferma poi il sindaco – il CaterRaduno è stato capace di divertire ed emozionare, coinvolgendo tutta la città, che anno dopo anno, mantenendo fede alla sua tradizionale accoglienza, rafforza sempre più il legame di profondo affetto con questo evento e con il fantastico popolo al suo seguito. Sono stati giorni di grande intensità, che hanno visto Senigallia accendersi con le travolgenti dirette nazionali di Caterpillar e Caterpilalr Am da piazza Roma, i bellissimi spettacoli serali che hanno toccato l’apice, venerdì sera, con il Foro Annonario stracolmo per il grande concerto di Daniele Silvestri, i momenti di riflessione, come nel caso della presentazione del libro di Massimo Cirri “Un’altra parte del mondo” e lo spettacolo di Giulia Minoli ed Emanuela Giordano “Dieci storie proprio così”, dedicato alle vite di chi si è battuto e si batte ancora oggi contro le mafie”.

“Ovviamente – sottolinea Mangialardi – non possiamo dimenticare l’asta a favore di Libera, che ci ha permesso di riabbracciare un grande amico come don Ciotti e i fantastici ragazzi dell’associazione, testimoni di un insostituibile impegno civile che si concretizza quotidianamente in progetti di educazione alla legalità e contrasto alla criminalità organizzata. E proprio grazie all’asta di Libera, insieme a scuole, imprenditori e singoli cittadini, siamo riusciti a dare un segnale molto importante, acquistando la foto aerea scattata da Massimo Sestini il 7 giugno 2014, ritraente un gommone carico di 227 migranti al largo delle coste libiche, trainato in salvo dalla fregata Bergamini della Marina Militare italiana. Un messaggio di speranza e solidarietà che, dopo la morte di Emmanuel Chidi Namdi, sentiamo di condividere affinché sia sconfitta ogni forma di intolleranza, razzismo e xenofobia. Significativa, poi, è stata anche la scelta di battere un’opera dei nostri ragazzi dell’associazione Lapsus, a dimostrazione della non comune sensibilità di Libera”.

“Dunque – conclude il sindaco – un grandissimo ringraziamento a Caterpillar e a quanti hanno consentito l’organizzazione del CaterRaduno e un arrivederci all’anno prossimo”.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-07-2016 alle 14:29 sul giornale del 12 luglio 2016 - 1425 letture

In questo articolo si parla di comune di senigallia, senigallia, spettacoli e piace a Daniele_Sole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ay51





logoEV