Conferimento di cittadinanza onoraria ai conduttori del Caterraduno, Martinangeli (M5S): 'Il nostro 'No' al sindaco'

09/07/2016 - Prima che fosse riunita la I° commissione consiliare e prima che il Consiglio comunale deliberasse, il Sindaco, all'insaputa di tutti i consiglieri (di sicuro di quelli della minoranza) ha, sulla pubblica piazza, in diretta radiofonica, conferito la cittadinanza ai conduttori del Caterraduno.

Avremmo voluto che fosse una festa cittadina. Invece, come è ormai consueto nella nostra città, hanno prevalso l'Arbitrio, l'Assenza di condivisione, l' Imposizione di metodi e scelte, la Mancanza di ogni riguardo per la funzione rappresentativa del consiglio comunale, che oggi appare totalmente esautorato agli occhi dei cittadini e perfino dei nostri ospiti.

Una piramide verticistica, questa, che il Movimento 5 Stelle vuole capovolgere per riportare il cittadino al centro delle istituzioni per riprendersi il suo mare, il suo fiume, il suo territorio, le sue piazze.
L'atteggiamento temerario del nostro primo cittadino è quello tipico di chi non ammette ostacoli nel suo percorso, nè da parte dei cittadini nè da parte dei suoi rappresentanti, ai quali è stata tolta anche la facoltà di proposta.

I cittadini ci hanno eletto per rappresentarli, il Sindaco, esautorando il Consiglio, restringendo e contingentando perfino i tempi ed i modi di intervento concessici dal regolamento, dimostra di voler annientare anche la più esigua parvenza di democrazia.
Questa è la legalità, questa è la trasparenza di questo tipo di amministrazione che stiamo mandando a casa in tutta Italia. Non è ancora arrivato questo momento a Senigallia, ma presto i cittadini lo capiranno.

Cirri, Solibello e Ceresa non ce ne vogliano, a loro va comunque tutto il nostro ringraziamento per aver reso il popolo senigalliese il popolo del Caterraduno, e sicuramente un pò meno provinciale. Ma oggi il "NO" non è rivolto alla cittadinanza onoraria che verrà loro conferita , oggetto di questa delibera consiliare, il NO va al nostro radiofonico Sindaco, i cui metodi ci auguriamo si dimostrino in futuro più rispettosi della pluralità dei consiglieri che rappresentano la cittadinanza. Dichiaro quindi, con tutto il mio rammarico, il mio  “NON VOTO” in segno di protesta ed annuncio che devolverò il gettone di presenza della odierna seduta di consiglio al Gattile di Senigallia, con invito a farlo a tutti gli altri consiglieri.


da Stefania Martinangeli
consigliere comunale M5S




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-07-2016 alle 17:44 sul giornale del 11 luglio 2016 - 951 letture

In questo articolo si parla di politica, Stefania Martinangeli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ay3L


luigi alberto weiss

11 luglio, 09:01
E' il metodo renziano (un tempo si diceva "stalinista", ma oggi chi sa più chi era e cosa ha fatto Stalin?). che nelle sale del municipio senigalliese ha avuto illustri predecessori, alla cui scuola l'attuale sindaco è stato allevato e da cui ha ereditato lo... scettro.
A proposito: perchè nell'occasione non è stata data la cittadinanza onoraria anche a Luigi Cosmo Damiano Rebecchini, colui che per primo lanciò a Cirri e Solibello l'offerta di venire a Senigallia con il Caterraduno?

luigi alberto weiss

11 luglio, 09:02
Commento sconsigliato, leggilo comunque




logoEV