Serra de' Conti: l'opposizione contro il ragioniere del Comune, grave attacco alle istituzioni

Serra de' Conti 07/07/2016 - In occasione del Consiglio comunale del 31 maggio scorso, il gruppo consiliare di minoranza "Serra Democratica e Indipendente" ha presentato un'interrogazione che metteva in dubbio la legittimità dell'operato del Ragioniere comunale e, di conseguenza, di tutti gli atti relativi al Bilancio comunale che era all'ordine del giorno, ritenendo non corretta l'applicazione, riferita al ragioniere medesimo, dell'art. 5, comma 9, del d.l. n. 95/2012 che consente ai Comuni di avvalersi "gratuitamente" dei propri dipendenti appena collocati in pensione, nella fase di ricambio del personale, fino al massimo di un anno.

Come risulta dai verbali della seduta (abbandonata al momento del voto da tutta l'opposizione, che ha scelto la "scorciatoia facile" del dissenso plateale, come purtroppo sceglie di fare sempre più spesso), abbiamo espresso fiducia "nella professionalità dei nostri dipendenti" e immediatamente risposto di essere "serenamente convinti" della piena legittimità e correttezza dell'operato dei nostri funzionari, per la loro esperienza e competenza, procedendo dunque all’approvazione del bilancio. È però opportuno e doveroso far notare che la non approvazione del bilancio, suggerita per falsa prudenza dal gruppo di minoranza già citato, avrebbe di fatto bloccato l'intera attività comunale, con gravi ripercussioni per i cittadini e per le famiglie, per i fornitori, per le associazioni, per le attività sociali e culturali, ecc..

Si è trattato quindi di un'azione politica di pesante attacco alle istituzioni, con possibili conseguenze negative sull'intera comunità, ma che abbiamo fermamente respinto. In risposta all'interrogazione suddetta, è stata predisposta una specifica relazione, datata 27 giugno, che dimostra l'infondatezza dell'interrogazione stessa, che appare formulata in modo approssimativo e incurante dell'interesse generale e del bene comune. Peraltro, il susseguirsi di brutti comunicati stampa, anche con attacchi personali, lascia stupiti molti cittadini ed elettori anche tra coloro che hanno sostenuto tali Consiglieri comunali, la cui azione politica, anche sui media e su facebook, getta cattiva luce su Serra de' Conti e sull'intera comunità, da decenni apprezzata per la capacità innovativa e la buona amministrazione, con un danno d'immagine del quale sono ben evidenti le responsabilità.

Che si tratti di un'azione politica "consapevolmente distruttiva", e pertanto ancora più grave e irresponsabile, è dimostrato dal fatto che un'altra relazione, redatta in risposta ad un'analogo attacco e depositata presso la segreteria comunale in data 21 ottobre 2015, non è "mai stata ritirata" dal gruppo di minoranza suddetto. Ciò vuol dire che si fanno lavorare inutilmente i dipendenti comunali, inducendoli, per ragioni di bassa politica, alla redazione di atti e documenti per i quali non si ha alcun interesse reale (si pensi alle circa 300 interrogazioni presentate in 2 anni, quasi sempre ripetitive e inutili, a cui è stato risposto, come è d’obbligo), si costringe cioè la macchina amministrativa a "spendere soldi pubblici per girare a vuoto" invece di occuparsi dei servizi pubblici. Un agire politico che appare ogni giorno più grave e incomprensibile.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-07-2016 alle 14:47 sul giornale del 08 luglio 2016 - 1230 letture

In questo articolo si parla di politica, serra de' conti, Comune di Serra de' Conti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ayWH