Giorgio Bonomi: nuove acquisizioni dall'archivio italiano dell'autoritratto fotografico

07/07/2016 - Nuove iniziative ripropongono Senigallia anche nel 2016 come capitale dell'autoritratto fotografico. Il corpo è stato protagonista indiscusso dell’arte dalla Body Art in poi. Con il suo libro, intitolato "Il corpo solitario" Giorgio Bonomi ha concentrato l'attenzione sull’autoritratto fotografico realizzato con l’autoscatto.

La collaborazione tra Giorgio Bonomi ed il Museo d’arte moderna e della fotografia di Senigallia ha portato alla formazione presso il Musinf di un nuovo, vasto Archivio fotografico sul tema dell’autoritratto, che annovera oggi autoritratti di famosissimi fotografi come Franco Fontana. Giorgio Bonomi è un noto critico e storico dell’arte contemporanea e della fotografia in particolare. E' nato a Roma nel 1946, vive a Perugia. Dopo un periodo di studi e scritti di filosofia politica e di collaborazione a “il Manifesto”, si è dedicato all’arte contemporanea come critico, curatore di mostre, saggista. Ha fondato e dirige la rivista “Titolo”. Ha diretto il Centro Espositivo della Rocca Paolina di Perugia.

È stato il direttore della Fondazione Zappettini di Milano, che si occupa della pittura analitica. Ha diretto anche la Biennale di Scultura di Gubbio. Tra le circa duecento mostre, che ha curato in Italia e all’estero, si ricordano quelle dedicate a Plessi, Beuys, Manzoni, Lucio Fontana, Pinelli, Pittura 70, Pittura Pittura e le Biennali di Scultura di Gubbio. Dirige la Collana Arte Contemporanea di Rubbettino Editore, presso cui ha pubblicato il libro “Il corpo solitario, L’autoscatto nella fotografia contemporanea”. Venerdì 8 luglio al Musinf Giorgio Bonomi incontrerà l'assessore alla cultura Simonetta Bucari, il prof. Carlo Bugatti, direttore del Musinf, il prof. Stefano Schiavoni, presidente dell'Associazione Territori Sensibili e il dr. Michelangelo Guzzonato, presidente della Fondazione Senigallia, insieme a vari fotografi che hanno aderito al progetto dell'Archivio italiano dell'autoritratto. Costituito presso il museo senigalliese, l'Archivio ha raccolto e sta raccogliendo tante qualificate testimonianze di fotografi italiani e stranieri, individuate da Bonomi come rappresentative dell’evoluzione nei percorsi dell’autoritratto fotografico contemporaneo. La collaborazione tra Musinf e Bonomi è maturata nel tempo dalla fortunata esperienza della presentazione al Palazzo del Duca di Senigallia del libro di Bonomi e della mostra intitolata “Il corpo solitario”.

Libro e mostra, che erano stati premessa per successivi eventi di grande richiamo in varie città italiane. “Il Corpo solitario” è un volume, che ha avuto grande successo e contiene un panorama illustrato di oltre 700 autori documentati. Bonomi ne ha preparato una seconda edizione ancora ampliata, che spazia sugli artisti del nostro tempo, i quali attraverso la fotografia hanno messo in pratica le modalità dell’autorappresentazione. Anche questa seconda edizione sarà presentata in anteprima a Senigallia. Il programma di collaborazione con il Musinf prevede ora che Bonomi sensibilizzi i fotografi, che ha pubblicato e sta pubblicando nei suoi volumi tematici perché inviino al Musinf le immagini che hanno prodotto nel settore dell’autoritratto. Foto che andranno a far parte della raccolta dell’Archivio Bonomi presso il Musinf. Con l'assessore Simonetta Bucari e con il prof. Bugatti, Bonomi verificherà l'attuale prima catalogazione dell'Archivio dell'Autoritratto di Senigallia e concorderà la programmazione per la presentazione a Senigallia della nuova edizione del libro sull'autoritratto.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-07-2016 alle 23:38 sul giornale del 08 luglio 2016 - 827 letture

In questo articolo si parla di cultura, musinf

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ayYV





logoEV