Eugenio Allegri apre la 3° edizione di Bacajà!, il Festival Internazionale del Teatro Popolare

02/07/2016 - Dal 15 al 28 luglio a Senigallia la 3° edizione del Bacajà!, il Festival Internazionale del Teatro Popolare dedicato all'alta formazione ed agli spettacoli con artisti di primo piano della scena nazionale, organizzato dal Centro Teatrale Senigalliese con il contributo del Comune di Senigallia.

Un’edizione importantissima- precisa il direttore artistico David ‘Zanza’ Anzalone- l’edizione della maturità e del radicamento”.

Pertanto il Centro Teatrale Senigalliese, che vuole “portare a Senigallia la cultura e la formazione permanente sul Teatro Popolare”, quest’anno propone un programma ancora più ricco con anteprime regionali e nomi internazionali.

Dieci spettacoli, che si svolgeranno dal 15 al 28 luglio, presso i Giardini della scuola Pascoli (piazza Saffi) alle ore 21:30 (ingresso libero) ma non solo. Quest’anno infatti il Bacajà!, in cui la tradizione popolare si fonde al professionismo con l’obiettivo di creare un Festival di alta qualità ed adatto a tutti, coinvolgerà anche il teatro La Fenice.

E proprio in teatro, venerdì 15 luglio, si aprirà l’edizione 2016 del festival. Sul palco salirà Eugenio Allegri con l’anteprima regionale di ‘Edipus’ (ingresso 10 euro).

Per la prima volta- spiegano gli organizzatori del Centro Teatrale Senigalliese- uno spettacolo del cartellone del festival sarà a pagamento”. “Un prezzo popolare- proseguono- poiché il teatro e la cultura devono essere raggiungibili da tutti ma inevitabile. Tanto che, la prossima edizione, avrà un prezzo del biglietto per tutta la programmazione”.

Gratuiti invece tutti gli altri spettacoli della 3° edizione del festival che prevede: domenica 17 luglio ‘Antigone’ della compagnia Fiori di Bacco; mercoledì 20 luglio ‘Romeo e Giulietta: l’amore è saltimbanco’ della compagnia Stivalaccio Teatro; venerdì 22 luglio ‘Mori a Venezia’ de Il carro dei Comici, e sabato 23 luglio ‘Le donne, il diavolo e i chiari di luna’, concerto/recital degli Alte Feuilp.

L’edizione 2016, domenica 24 luglio si sposterà alla Piccola Fenice, dove verrà presentato il documentario su ‘Arlecchino servitore di due padroni’ della compagnia Cantina Rablè, protagonista dell’appuntamento di martedì 26 luglio ai Giardini della scuola Pascoli. Stessa location in cui lunedì 25 luglio andrà in scena ‘Il mercante di monologhi’ di Matthias Martelli e giovedì 28 Vladimir Olshansky (Cirque du soleil) proporrà ‘Ooops- indagine di un’identità’.

Tutto questo è un festival teatrale e culturale, che unisce qualità, umanità e professionalità, capace di contaminare, di estendere la partecipazione e di lasciare il segno ma, allo stesso tempo, un progetto di promozione turistica- concludono il sindaco Maurizio Mangialardi e l’assessore alla cultura Simonetta Bucari- non si ha riscontro di una proposta competitiva a livello regionale. Ci abbiamo creduto, tutti insieme, sin dalla prima edizione e continuiamo a crederci ancora molto”.

Nel corso del Festival, dal 15 al 28 luglio, si svolgeranno inoltre due stage di alta formazione teatrale tenuti da grandi maestri della Commedia dell’Arte: il primo, dal 15 al 21 luglio sarà curato da Elena Serra mentre il secondo, dal 22 al 28 luglio, da Carlo Boso.

Tutte le informazioni in merito al Festival, agli stage, ai costi ed ai programmi sono disponibili sul sito dedicato al Festival: www.bacaja.com oppure contattando gli organizzatori al numero 331 236 4307 o sulla pagina Facebook “Bacajà”.







Questo è un articolo pubblicato il 02-07-2016 alle 20:04 sul giornale del 04 luglio 2016 - 2087 letture

In questo articolo si parla di attualità, senigallia, Sudani Alice Scarpini, eugenio allegri, articolo, bacajà, festival internazionale del teatro popolare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ayMy