Calendario venatorio in II Commissione. Giancarli: “Passaggio non scontato, ma frutto di grande impegno”

30/06/2016 - Il consigliere regionale PD, Enzo Giancarli, mette l'accento sulla novità del parere preventivo della Commissione consiliare competente sul calendario venatorio regionale prima dell'approvazione dello stesso da parte della Giunta regionale. Un passaggio divenuto previsione di legge grazie alle modifiche introdotte dalla l.r.28/2015 alla l.r.7/1995.

“Non è un passaggio scontato, ma un risultato voluto e ottenuto coi denti”. Il riferimento è alla trasmissione del calendario venatorio 2016-2017 alla II Commissione consiliare dell'Assemblea legislativa da parte della Giunta regionale, al fine di averne il parere. Ad evidenziare che questo importante passaggio è una novità frutto di un impegno lungo e determinato è il consigliere regionale PD, Enzo Giancarli, che, insieme ad altri consiglieri si è speso perché il parere preventivo della Commissione fosse previsto dalla legge.

“L'acquisizione da parte della Giunta regionale del parere della competente commissione consiliare prima dell'approvazione del calendario venatorio regionale – ricorda Giancarli – è una recente novità, introdotta dalla legge regionale 28 del 2015, che ha modificato la legge 7 del 1995 relativa alla disciplina dell'attività venatoria. Un'integrazione fondamentale – evidenzia il consigliere –, dal momento che la Commissione è l'ambito ideale per un'analisi approfondita e dettagliata del documento di programmazione venatoria, di interesse trasversale a vari settori, come caccia, ambiente, fauna selvatica, agricoltura. Tutte aree di competenza della II Commissione”.

Il parere della Commissione consiliare va ad affiancarsi a quelli dell'ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) e dell'OFR (Osservatorio Faunistico Regionale), già previsti dalla precedente normativa.

“Sono certo – prosegue Giancarli – che il passaggio in Commissione restituirà un contributo positivo e costruttivo, arricchendo il prezioso lavoro già svolto dalla Giunta regionale. Mi sembra doveroso e pertinente evidenziare come il lavoro condotto sottotraccia e nel lungo periodo dai consiglieri regionali possa portare a risultati pragmatici ed efficaci, come nel caso del parere della II Commissione sul calendario venatorio regionale, che ogni anno è uno degli atti più attesi dalla comunità marchigiana”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-06-2016 alle 12:35 sul giornale del 01 luglio 2016 - 397 letture

In questo articolo si parla di attualità, enzo giancarli, Gruppo Pd Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ayG2


Quasi tutte le Regioni italiane, hanno già pubblicato il Calendario Venatorio 2016-2017, anche in considerazione del fatto che il termine ultimo per il versamento della TASSA sull' ATC prescelto, è scaduto il 30 giugno c.a.
Ricordando che la licenza è valida su tutto il territorio nazionale, per quale motivo i cacciatori marchigiani, contrariamente a quelli delle altre Regioni, devono versare <<il Contributo ATC >> al....buio?