Inaugurata la mostra 'Il “caso” Topolino: indagine su un eroe a fumetti'

25/06/2016 - È stata ufficialmente inaugurata sabato mattina la mostra Il “caso” Topolino: indagine su un eroe a fumetti, allestita a Palazzo del Duca. Alla cerimonia hanno preso parte il sindaco Maurizio Mangialardi, l’assessore alla Cultura Simonetta Bucari, il consigliere regionale Fabrizio Volpini, la direttrice del settimanale Topolino Valentina De Poli, e Adriano Rosellini e Fabio Manini della Fondazione Rosellini.

L’evento, organizzato dal Comune di Senigallia in collaborazione con la Fondazione Rosellini per la Letteratura Popolare e con il magazine Topolino, rappresenta una vera e propria anteprima del Festival “Ventimilarighesottoimari in Giallo”, in programma dal 18 al 23 agosto.

Tanti i fan che hanno voluto assistere al taglio del nastro e svolgere la prima visita nelle sette sale che ripercorrono l’evoluzione di un personaggio amato da intere generazioni. Il percorso espositivo propone le copertine del giornale a lui dedicate e tavole, anche originali, di autori come Disney, Gottfredson, Murry, Scarpa, Bioletto, Carpi, Pier Lorenzo De Vita, Bottaro e contemporanei come Cavazzano, Mastrantuono, Celoni, Mottura, Sciarrone, Perina, Ziche, Freccero, Massimo De Vita, Casty.

“Un bel evento – afferma sottolinea il sindaco Maurizio Mangialardi – che siamo certi incontrerà il gradimento di tanti cittadini e turisti, e susciterà l’entusiasmo dei più piccoli e delle loro famiglie. Da sempre, infatti, Topolino rappresenta un personaggio intergenerazionale, un simbolo della nostra cultura di massa, attraverso cui tutti siamo cresciuti con i nostri sogni, anche imparando, perché no, il significato di sentimenti come l’amicizia e la lealtà. Un grande ringraziamento, dunque, alla Fondazione Rosellini e a tutta la redazione di Topolino che hanno collaborato alla realizzazione di questa importante iniziativa che saprà regalare un tocco di magia alla nostra stagione estiva”.

La mostra ha già suscitato molto interesse in città, complice anche l’uscita, questa settimana, del numero 3161 del settimanale, contenente la storia “Gambadilegno e il Giallo della Camera Gialla”, ambientata a Senigallia e ispirata dall’ormai famosa sala allestita nella sede della Fondazione Rosellini in viale Bonopera, dove sono conservati tutti i libri gialli pubblicati in Italia. L’obiettivo è quello di bissare il grande successo ottenuto lo scorso anno con l’omaggio a Dylan Dog e confermare Senigallia meta imperdibile per gli amanti del giallo a fumetti.

Tra le varie sale, particolarmente divertente è quella dedicata a Topalbano, parodia del noto commissario Montalbano creato dallo scrittore Andrea Camilleri, dove sarà possibile ammirare gli studi dei personaggi principali e le copertine realizzate da Giorgio Cavazzano. Nei mesi di apertura, poi, non mancheranno spazi dedicati ai bambini, come il gigantesco pavimento in stile gioco dell’oca con la mappa di Topolinia, e i laboratori, per i quali è già possibile prenotarsi telefonando al numero 0716629350 o scrivendo una e-mail a circuitomuseale@comune.senigallia.an.it.

La mostra allestita nel Palazzo del Duca sarà aperta tutti i giorni dal 25 giugno al 25 settembre con il seguente orario: dal 25 giugno al 4 settembre dalle 18 alle 24; dal 5 al 25 settembre dalle 16 alle 20. Biglietto intero 5 euro, ingresso gratuito fino a 6 anni di età. Biglietto famiglia 14 euro (2 adulti e fino a 2 ragazzi con età inferiore a 14 anni).

Per informazioni: www.comune.senigallia.an.it







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-06-2016 alle 11:10 sul giornale del 27 giugno 2016 - 1659 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ayw9