Ostra Vetere: Luca Marini, "Sindaco e giunta rasentano il ridicolo"

23/06/2016 - Il consigliere comunale e capogruppo della Lista “Patto per Ostra Vetere” Luca Marini ha presentato un’interrogazione a sindaco e giunta a proposito della visita di alcuni giorni fa di una delegazione del Comune di Ostra Vetere con a capo il sindaco Memè, il Prof. Dall’Aglio e la Dott.ssa Franceschelli si è recata a Ginevra presso il Museo di Arte e Storia.

Anzitutto il consigliere Marini ha constatato che “l’Amministrazione comunale – scrive nella sua interrogazione - abbia dato comunicazione della notizia ai cittadini, come di consuetudine, tramite la pafgina Facebook ‘Ostra Vetere Comunità’ gestito dall’Assessore Brunetti e la pagina Facebook della “ Lista Civica per Ostra Vetere’, fornendo tra l’altro notizie parziali circa i partecipanti a tale trasferta” e poi che “che il resoconto di tale missione sia stato pubblicato per alcune ore sulle pagine di alcune testate giornalistiche online per essere poi tolto su richiesta, a mezzo email, del Sindaco Luca Memè che, così facendo, ha di fatto smentito l’Ufficio Stampa dello stesso Comune di Ostra Vetere”.

Per il capogruppo Marini non ci sono dubbi. “Qualcosa è accaduto – ha dichiarano il consigliere di Patto per Ostra Vetere - all’interno del palazzo comunale e, soprattutto, all’interno della giunta e della maggioranza a tal punto che lo stesso sindaco è stato costretto a scrivere, a caratteri cubitali, un’inopportuna e-mail a tutti gli organi di stampa, chiedendo loro di non pubblicare il comunicato inviato qualche ora prima dall’ufficio stampa da lui stesso delegato a farlo un attimo prima. Anche se poi qualche testata giornalistica l’ha comunque pubblicando, ignorando l’appello di Memè.”

A questo punto, il capogruppo di Patto di Ostra Vetere Marini, ha chiesto al sindaco e alla giunta di sapere “se la delegazione del Comune di Ostra Vetere recatasi in missione a Ginevra era composta, oltre che dal sindaco e dal Prof. Dall’Aglio, anche dall’assessore Rotatori, dalla dipendente comunale Cipollini, e dalla Dott.ssa Franceschelli e da chi altro” e “come mai sulle sopracitate pagine Facebook non è stata segnalata ai cittadini di Ostra Vetere la presenza anche dell’Assessore Rotatori e della dipendente Cinzia Cipollini, le quali non compaiono nella ‘foto ricordo’ scattata nei locali il Museo di Ginevra”. Il consigliere marini non si ferma solo agli aspetti ludici e pubblicitari della notizia circa la visita di Memè e Dall’Aglio a Ginevra.

Lo stesso Chiede, infatti, all’amministrazione “dove sia possibile consultare l’atto amministrativo che ha autorizzato la missione a Ginevra e le motivazioni che abbiano spinto il sindaco a bloccare direttamente e tardivamente l’articolo inviato agli organi di stampa, smentendo l’Ufficio Stampa del Comune di Ostra Vetere e scrivendo testualmente nella sua e-mail: “NON PUBBLICARE NULLA, CONTIENE DEI GRANDI ERRORI ! DEVE ESSERE MODIFICATO CON LE NOTIZIE CORRETTE“.

Nella sua interrogazione, il consigliere Marini incalza il sindaco e la giunta, chiedendo “se i ‘gravi errori’ ravvisati dal Sindaco Memé nell’articolo inviato agli organi di informazione siano per caso la puntuale verità riferita nel comunicato stampa del Comune circa il grande impegno profuso dall’ex Sindaco Massimo Bello nello stabilire, durante il suo mandato, i contatti con il museo di Ginevra in riferimento alla statua del Traiano e alle dieci preziose campagne di scavo archeologico presso le Muracce svoltesi dopo gli scavi di inizio novecento effettuati dal Baldoni, grazie alla collaborazione con il Dipartimento di Storia Cultura Civiltà dell’Università di Bologna e la Soprintendenza ai Beni Archeologici delle Marche.”

. Da ultimo, sempre nella sua interrogazione, il consigliere Marini chiede di sapere anche “se per caso, nonostante siano trascorsi tre anni dall’insediamento della nuova Amministrazione composta dal sindaco Memè e dagli assessori Brocanelli, Brunetti e Rotatori, la Giunta non sia affetta da un malcelato complesso di inferiorità, per cui nulla di positivo deve essere riconosciuto all’ex Sindaco Bello, arrivando persino a ridicolizzare presso gli organi di informazione la Responsabile dell’Ufficio Stampa del Comune di Ostra Vetere” e “se non ritenga che, nell’articolo ‘incriminato’, l’unico ‘grande errore’ non sia stato in realtà quello di avere omesso di citare la presenza della Dott.ssa Franceschelli, omissione tra l’altro che poteva benissimo essere integrata successivamente senza esporre al ridicolo il proprio Ufficio Stampa e lo stesso Comune”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-06-2016 alle 09:50 sul giornale del 24 giugno 2016 - 1919 letture

In questo articolo si parla di attualità, ostra vetere, patto per ostra vetere, luca marini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ayrB





logoEV