Le novità dell’Associazione di Storia Contemporanea

19/06/2016 - Esattamente 150 anni fa, il 20 luglio 1866, iniziava la terza guerra d’indipendenza, la più breve fra le tre.

L’Italia era nata da appena cinque anni e già ricorreva ad una nuova guerra all’Austria per conquistare il Veneto: si trattò di un conflitto disastroso, perso sia per terra (Custoza) che per mare (Lissa), appena rischiarato dalla vittoria garibaldina di Bezzecca: Garibaldi, che era già entrato in Trentino e marciava verso nord, venne fermato, il 10 agosto, dal celebre dispaccio reale n. 1073 cui rispose «Obbedisco». La flotta italiana partì da Ancona per la disfatta di Lissa e il nostro capoluogo risentì pesantemente dell’annessione di Venezia al paese. Pur tuttavia, grazie all’alleanza con la Prussia di Bismarck, che sbaragliò gli austriaci a Sadowa, il Veneto divenne italiano.

Dopo il convegno del maggio scorso a Barbara, promosso dalla Deputazione di Storia Patria, è ora l’Associazione Storia Contemporanea a proporre un articolato progetto di ricerca le cui conclusioni sfoceranno in un libro che sarà presentato a Senigallia il prossimo 2 ottobre. L’ente di via Chiostergi è intanto impegnato in molteplici direzioni. I suoi studiosi saranno martedì 21 giugno a Corinaldo (Sala consiliare, ore 21.15) per parlare della recente opera Le Marche e la grande trasformazione (1954-70) (Aras, 2016); martedì 28 giugno, a Barbara (Palazzo Mattei, ore 21.15), i soci Marco Severini, Lidia Pupilli ed Ettore Baldetti animeranno, dopo i saluti del Sindaco Raniero Serrani, la conferenza dal titolo “I 70 anni della Repubblica: un bilancio storico, civile e di genere”, prendendo spunto dal recente volume Dodici passi nella storia. Le tappe dell’emancipazione femminile (a cura di L. Pupilli e M. Severini) Marsilio, 2016).

Infine, con l’inizio della stagione estiva, storici e storiche inizieranno a essere presenti nelle strutture alberghiere della città per parlare di storia a turisti e cittadini; si parte dall’Hotel Trieste (via Trieste, 27-zona Portone), con un doppio appuntamento, sempre alle 21.30: il primo, venerdì 24, dedicato a come sono cambiati il ruolo e l’immagine della donna nell’età contemporanea (a proposito del suddetto Dodici passi nella storia) e il secondo alle origini dell’attuale crisi internazionale, che sarà affrontato da Sara Piersantelli e Luca Frontini in relazione al di lui libro Moneta e Impero (Ed. Zefiro, 2016).


da Associazione di Storia Contemporanea
Senigallia




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-06-2016 alle 19:09 sul giornale del 20 giugno 2016 - 514 letture

In questo articolo si parla di cultura, storia, senigallia, storia contemporanea, associazione di storia contemporanea e piace a Daniele_Sole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ayi9





logoEV