Illuminazione pubblica: Senigallia diventa città a LED

17/06/2016 - L’Amministrazione comunale ha deliberato l’adesione alla convenzione Consip Luce 3 per le attività di gestione, manutenzione ordinaria, manutenzione straordinaria e fornitura di energia elettrica per gli impianti di pubblica illuminazione e semaforici presenti sul territorio comunale.

Il nuovo gestore, Atlantico S.r.l. (con il supporto tecnico di EXITone e del maggior operatore mondiale del settore Citelum SA), società leader nel settore, si occuperà dell’intero ciclo di gestione degli impianti di illuminazione pubblica e semaforici per un periodo di nove anni a partire dal 01 luglio 2016.

Atlantico S.r.l. si occuperà della fornitura di energia elettrica e dell’adeguamento delle sorgenti luminose a bassa efficienza, che saranno sostituite con 8131 apparecchi led, con relativo adeguamento dei supporti, dei quadri elettrici e delle linee. Avrà poi in carico la gestione ordinaria degli impianti (composti da 9444 punti luce, 8823 sostegni 8823, 218 quadri elettrici, 181 lanterne semaforiche e 15 centraline semaforiche).

“Si tratta senza alcun dubbio del più incisivo intervento di risparmio energetico degli ultimi anni – ha affermato il Sindaco di Senigallia, Maurizio Mangialardi - L’abbattimento complessivo dei consumi stimato in 9 anni è infatti di 31.098.479 kWh, 5.815.42 tonnellate equivalenti di petrolio risparmiate evitando l’immissione in atmosfera di ben 11.863.45 Tonnellate di CO2. Gli interventi di adeguamento permetteranno, inoltre, di ottenere: illuminazione più sicura con l’aumento della resa cromatica e l’abbassamento dei tempi di reazione all’imprevisto; la riduzione dell’inquinamento luminoso con l’abbattimento della dispersione verso l’alto della luce; la riduzione dei malfunzionamenti degli impianti e l’aumento dell’efficienza del servizio, con gli interventi di riqualificazione sui quadri elettrici, sulle linee di alimentazione e con la sostituzione degli apparecchi illuminanti”.

Exitone nell’ambito delle proprie competenze ha eseguito il rilievo puntuale di tutte le componenti dell’impianto di pubblica illuminazione e la progettazione degli interventi di risparmio energetico, di adeguamento normativo e miglioramento tecnologico.

Gli interventi di riqualificazione energetica, adeguamento normativo e messa in sicurezza dell’impianto, come previsto dalla convenzione Consip, saranno totalmente a carico di Atlantico S.r.l. per un investimento complessivo di più di 3 milioni di euro, che verranno recuperati nel corso dei 9 anni in forza del risparmio energetico ottenuto grazie alle alte performance delle nuove tecnologie led.

Si interverrà, inoltre, nella riqualificazione dei quadri elettrici di comando in modo da garantire il funzionamento corretto ed in sicurezza degli impianti stessi, oltre che su alcune linee elettriche orami obsolete. Anche per gli impianti semaforici si procederà con un intervento di efficientamento degli impianti sostituendo le attuali lanterne semaforiche con più efficienti lampade (lanterne) a led che garantiscono una migliore visibilità per gli automobilisti ed i pedoni.

“Il raggiungimento di tali risparmi energetici – ha proseguito Enzo Monachesi, assessore alla manutenzione e alla sicurezza del territorio del Comune di Senigallia - offre alla città una concreta opportunità di traghettare la comunità residente in un reale salto tecnologico in avanti verso la vera smart-city, e consentirà, inoltre, all’amministrazione di interagire con le istituzioni europee al fine di ottenere finanziamenti necessari allo sviluppo delle più nuove tecnologie. La commessa avrà anche positivi impatti occupazionali sul territorio poichè, per alcune attività operative, Atlantico S.r.l. si affiderà ad aziende locali”.

Per garantire l’efficienza della rete, Atlantico ha messo inoltre a disposizione dei cittadini un servizio di pronto intervento attivo tutti i giorni 24 ore su 24 a cui è possibile indirizzare le segnalazioni di guasti e anomalie: il numero verde gratuito è 800.978.447. In alternativa è possibile inviare una mail all’indirizzo segnalazioni.guasti@citelum.it .

“Atlantico, unitamente alla capogruppo Citelum SA leader mondiale del settore pubblica illuminazione, società del gruppo EDF, ha un’importante esperienza nel settore, che metterà a completa disposizione della città di Senigallia al fine di ottenere una vetrina di efficienza energetica per tutta la regione” ha dichiarato Tiozzo Giuliano, Amministratore Delegato di Atlantico S.r.l.. “Alla scadenza del contratto con Atlantico, il Comune di Senigallia si troverà in possesso di un sistema di illuminazione che consuma meno, più moderno, ben manutenuto e completamente censito”.

“Vista le peculiarità di utilizzo dell’impianto di illuminazione pubblica del comune di Senigallia (vocazione turistica, lunga fascia costiera e tante frazioni collinari) il progetto di gestione dell’impianto ha stimolato nel nostro team di ingegneri e urbanisti l’elaborazione ISIDE, un software ad hoc di progettazione illuminotecnica assistita” ha concluso Ezio Bigotti, Presidente di EXITone, “Siamo, inoltre, molto orgogliosi del progetto di riqualificazione dell’impianto di illuminazione di tutto il centro storico: pur nell’ottica di una completa riqualificazione siamo, infatti, riusciti a prevedere la sostituzione di tutte le armature stradali senza toccare le lanterne artistiche, alle quali verrà semplicemente applicata una lastra a led”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-06-2016 alle 10:34 sul giornale del 18 giugno 2016 - 1954 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia, illuminazione, led

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ayeI


Tutto molto roboante, compresi i milionidi KwH risparmiati. Ora mi piacerebbe che qualche commentatore informato e non di parte mi spiegasse a quanto ammonta veramente il risparmio del led rispetto al neon, e quanto costa cambiare impianti perfettamente funzionanti. Perdonatemi ma ho ancora in mente i lumini cimiteriali a led che hanno trasformato il lungomare in un luogo buio




logoEV