Dopo la mareggiata, aiuti per la sistemazione della spiaggia

17/06/2016 - Non si può attendere un solo minuto ed è indispensabile un intervento urgente della Regione per porre rimedio allo straordinario evento burrascoso di giovedì 16 giugno che ha interessato tutti i 187 km di costa marchigiana.

 Confcommercio Marche, assieme al suo Sindacato Balneare Sib Marche, è subito intervenuta per tutelare le imprese balneari e l'indotto turistico pesantemente danneggiato dalle mareggiate che hanno assestato l’ennesimo colpo ai danni della categoria balneare già penalizzata. A causa delle avverse condizioni meteo, infatti, le imprese balneari non hanno visto ancora decollare la propria attività stagionale. Da nord a Sud la costa marchigiana ha subìto danni pesanti dalla mareggiata che ha cancellato ed eroso sabbia su tutto l'arenile: da San Benedetto del Tronto (probabilmente la località più colpita) fino a Senigallia e a Gabicce Mare  raggiungendo anche le strutture fisse degli stabilimenti posizionate a ridosso dei lungomari.

“E' evidente – commenta il direttore di Confcommercio Imprese per l'Italia Marche prof.Massimiliano Polacco –, che è necessario un incontro urgentissimo in Regione per prevedere, programmare ed attuare nell'immediato un veloce ripristino salva estate, attraverso il ripascimento delle spiagge, delle spiagge che rappresentano il display dell’offerta turistica regionale. In un momento come questo rischiamo che l'indotto turistico riceva un colpo pesantissimo proprio quando deve invece decollare. Non possiamo permettercelo e noi siamo in prima linea per dare una risposta ai nostri imprenditori e alle necessità del comparto turistico regionale che deve essere sempre pronto a risolvere in tempi brevissimi anche problematiche legate agli eventi metereologici”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-06-2016 alle 21:48 sul giornale del 18 giugno 2016 - 921 letture

In questo articolo si parla di attualità, confcommercio, sib

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aygM


Maria Soldani

17 giugno, 23:53
Dopo il catastrofico evento del 3 maggio 2014,queste mareggiate,ricoprenti buona parte di costa marchigiana,proprio non ci volevano...Sono davvero amareggiata... Spero che la Regione Marche si faccia carico,com'e'giusto che sia,degli interventi previsti in questi casi...Ci tengo,ad ogni modo,a far sapere,che,in quanto fedele ed affezionata turista di Senigallia dal 2009, non ho alcuna intenzione di disdire la mia prenotazione ,prevista x luglio (periodo CATERRADUNO), ed invito gli altri amanti della Spiaggia di Velluto a non rinunciare alle loro vacanze a Senigallia(e nelle altre località balneari interessate dalle mareggiate): facciamo sentire la ns presenza ed il ns affetto verso queste città e le splendide Marche (e,nel frattempo,ci aspettiamo che l'S.O.S della Confcommercio Marche e delle altre Associazioni di Categoria non rimanga inascoltato...)!
Un famoso slogan pubblicitario(varato proprio x incentivare il Turismo nella Regione in oggetto)recitava: "Le Marche non vi abbandonano mai".Ebbene, parafrasandolo, mai come in q momento,opportunamente, vi chiedo con fervore:Forza! "Non abbandoniamo le Marche"!!!Tutti uniti nel difendere la costa Adriatica ,e,in definitiva,il mare italiano!
Nigallia.

{Attenzione:
Q stralcio finale e' indirizzato solamente alla Vs Redazione ,e , pertanto, finalizzato alla lettura,in forma privata, da parte di Viveresenigallia.it:
gradirei dunque non venisse pubblicato}:
[P.S : X la Redazione di Viveresenigallia:
Vi chiedo,x favore, di tenere, noi lettori del Vs Giornale, sempre continuamente aggiornati circa gli sviluppi dell'evento di cui sopra... Ciò potrebbe rivelarsi prezioso,tanto più se dovesse risultare necessario portare avanti una qualche forma di Iniziativa Solidale, sotto forma di Donazioni o Altro (cosi' come è stato nel 2014, nei gg successivi alla tragica alluvione, ancora nella memoria di noi tutti), iniziative che,sono sicura,la Redazione avra' cura di comunicare tempestivamente in questa sede editoriale.Grazie.Distinti Saluti.
Maria Soldani].

liberto boncompagni

18 giugno, 10:56
Vedo con stupore, che la signora Maria Soldani, ha chiesto esplicitamente di non veder pubblicato il suo messaggio....invece !!!! Complimenti alla redazione!!!
Con l'occasione, vorrei dire la mia, sulle mareggiate, e cioè: primo, chiunque prende a gestione un pezzo di litorale, sà in anticipo a cosa va incontro e lo fà a suo rischio e pericolo, (anche perchè i guadagni sono piuttosto elevati) pertanto, non deve poi pretendere di essere rimborsato dei danni subiti con i NOSTRI soldi, perchè ripeto, se io vado in spiaggia, DEVO pagarmi ombrellone e sdraio, e piuttosto profumatamente! Per questo vado nella spiaggia libera! (anche se comprendo, che chi viene da "fuori" non può certo portarsi sdraio e ombrellone da casa). Grazie per l'ospitalità. Liberto Boncomp0agni

Maria, non possiamo pubblicare mezzo commento.
Se vuol parlare con la redazione può scrivere a redazione@viveresenigallia.it o chiamare lo 071.9256998.