Rassegna di storia contemporanea: "Il mondo della carta e degli stracci"

15/06/2016 - Quanto è stata importante la carta nella nostra storia? E a cosa ha dato origine sul piano economico? E lo sapevate che è esistita a Roma l’Università dei ferrivecchi e degli straccivendoli? A queste e altre domande risponde il libro Carta e stracci (il Mulino, 2013) del prof. Augusto Ciuffetti, docente di Storia economica presso l’Università Politecnica delle Marche, che è di scena questa sera (ore 21.30) all’Auditorium S. Rocco per il secondo appuntamento della XII Rassegna di Storia Contemporanea promossa dal locale Centro Cooperativo Mazziniano “Pensiero e Azione”.

Il libro di Ciuffetti delinea un ricco affresco della carta presente nell’Italia centrale tra Sette e Ottocento, con particolare attenzione alle modalità di organizzazione interna delle manifatture e ai tentativi messi in atto per regolamentare il mercato degli stracci da carta: un mercato condizionato da numerose privative di antica origine e dall’azione di incettatori e mercanti pronti ad aggirare le norme e a praticare il contrabbando pur di garantirsi i profitti.

L’opera è soprattutto un interessante focus sugli uomini e il loro rapporto con il denaro e i mercati: trafficanti, accaparratori privi di scrupoli, proprietari, raccoglitori di cenci, umili popolani costituiscono il materiale umano di un tempo che pare lontano ma che, in realtà, ha non poco da insegnarci: un tempo governato da “menti” che agivano tra fasi di liberalizzazione e congiunture di sostanziale chiusura e nel quale l’interesse individuale e di parte aveva regolarmente il sopravvento sulle norme di etica pubblica.

Introduce la serata il presidente del Centro Mazziniano, Alessandro D’Alessandro, mentre dialoga con l’autore Luca Frontini (ASC). A proposito di carta, anche in questa occasione l’Associazione di Storia Contemporanea offrirà a tutti gli intervenuti copia di due volumi ormai introvabili (e da molti richiesti) che indagano spaccati cruciali della nostra vicenda storica: Le Marche e l’Unità d’Italia e La Camera del Lavoro di Senigallia.


da Associazione di Storia Contemporanea
Senigallia






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-06-2016 alle 09:36 sul giornale del 16 giugno 2016 - 415 letture

In questo articolo si parla di cultura, storia, senigallia, storia contemporanea, associazione di storia contemporanea

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ax9Y





logoEV