M5S: i banchetti per dire NO alla riforma della costituzione e alle modifiche della legge elettorale

15/06/2016 - A seguito degli incontri del 7 e 14 giugno scorsi, cittadini e attivisti del Movimento 5 Stelle di Senigallia, hanno aderito ad un Gruppo di Lavoro Referendum, per dire NO al Referendum confermativo senza quorum sulla Riforma della Costituzione così come voluta dalla Ministra Boschi e dal Presidente del Consiglio Renzi e per dire SI all’abrogazione delle norme sull’Italicum che prevedono i capi lista bloccati e le loro candidature plurime (fino a 10 collegi), il monopolio delle segreterie di partito nella designazione dall’alto della maggioranza dei deputati, ed il famigerato “premio” che regala il 54 % dei seggi alla Camera e il Governo ad un’unica lista, che rappresenta una minoranza del Paese (anche solo il 20% dei consensi reali dell’elettorato).

In occasione dell’evento "Democrazia diretta e referendum: il modello svizzero fa bene all'Italia?" organizzato al centro Civico delle Saline, martedì 3 maggio scorso, conversando con Leonello Zaquini, autore del libro "La democrazia diretta vista da vicino" ( http://www.viveresenigallia.it/2016/05/03/m5s-conversazione-con-leonello-zaquini-marted-alle-saline/587437/ ), si è dato inizio ad una serie di approfondimenti sugli strumenti di democrazia diretta, in particolare, il Referendum. Il nostro Gruppo di Lavoro si propone, ora, di organizzare banchetti, incontri ed eventi per informare la cittadinanza in merito al testo di Legge Costituzionale sulla contestata Riforma della Costituzione, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 88 del 15 aprile 2016, che sarà oggetto di Referendum costituzionale probabilmente il prossimo 2 ottobre, affinchè ciascuno possa comprendere e valutare l’impatto di tali cambiamenti sulla nostra Costituzione, nonché in merito al Referendum per l’abrogazione delle norme della Legge Elettorale 52/2015 “Italicum”.

La modifica della Costituzione voluta da Renzi e Boschi non semplifica la vita politica del Paese. In realtà la nostra Carta costituzionale è bella perché è semplice e chiara, la attuale riforma è invece complicata e crea conflitti tra poteri dello Stato. Il Senato non viene abolito, rimane, ma con poteri incerti. L'abbattimento dei costi della politica è risibile, in cambio, però, con la nuova legge elettorale forze minoritarie potrebbero avere il governo del Paese, e i cittadini saranno sempre più allontanati dalle istituzioni. Votare No è un'occasione per dire che la Costituzione Italiana non va stravolta, va prima di tutto attuata.  Ricordiamo che, in tutta Italia, i Comitati per il NO, appoggiati e sostenuti dal Movimento 5 Stelle, stanno organizzando banchetti per la raccolta delle 500.000 firme necessarie per procedere poi al deposito presso la Corte di Cassazione a Roma, di ciascun quesito referendario, entro il 2 e l’11 luglio 2016.

In proposito informiamo i cittadini che il Comitato per il NO è stato costituito anche a Senigallia, e che dal sito del Comitato Nazionale ( http://www.iovotono.it/ ) risultano previsti due banchetti di raccolta firme per le giornate del 18 e 19 giugno in Via dei Commercianti dalle h. 9,30 alle h. 12,30 e dalle h. 16,30 alle h. 19,30. I banchetti informativi del Movimento 5 Stelle, per dire NO alla riforma della costituzione ed alle modifiche della legge elettorale si terranno, invece, a Senigallia, giovedì 30 giugno, sabato 16 e 30 luglio prossimi, in Via dei Commercianti, dalle h. 8,30 alle h. 13,00. I cittadini avranno, inoltre, l’occasione per aderire all’iniziativa dei Consiglieri Regionali del M5S Marche “SCEGLI TU”, e votare con la propria firma la destinazione della somma di € 85.000= fino ad oggi restituita dai nostri portavoce regionali. L’invito a partecipare e ad informarsi è rivolto a tutti, in questo passaggio verso modifiche istituzionali particolarmente accentuative e autoritarie che ci riguardano da vicino. Un cittadino informato è un cittadino sovrano!


da Stefania Martinangeli
consigliere comunale M5S




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-06-2016 alle 19:08 sul giornale del 16 giugno 2016 - 1427 letture

In questo articolo si parla di politica, Stefania Martinangeli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ayaJ