Al Musinf incontro con la fotografia di Alberto Raffaeli

15/06/2016 - Venerdì 17 giugno alle ore 21, al Musinf, anteprima degli incontri con affermati fotografi per la Summer school di fotografia 2016. Dell’anteprima sarà protagonista il fotografo Alberto Raffaeli.

Tra gli incontri programmati nei mesi di luglio, agosto e settembre per la Summer School c’è quello con il fotografo Jean Pierre Maurer, che illustrerà l’esperienza della preparazione del suo libro “Morgan is sad today” e del progetto cui sta lavorando per un libro di foto di musicisti jazz che sono passati a Zurigo negli anni Sessanta. In programma per la Summer School anche l’incontro con il fotografo Enzo Carli sull’esperienza dei fotografi del Manifesto del passaggio di frontiera e quello con la fotografa Anna Maria Germontani.

Tra gli incontri della Summer School è prevista infine la presentazione del libro “Ivo Pannaggi - Dall’Artide all’Antartide” sul tema del fotogiornalismo del celebre pittore futurista Ivo Pannaggi. Alberto Raffaeli è nato nel 1959. Chiaravallese DOC. Sposato con Cinzia dal 1986, anno in cui si è laureato in Economia e Commercio. Ha due figlie: Cecilia ed Eugenia. La sua prima passione é stato il mare. Quando nel 1982 andò in vacanza alle Maldive portò con sé una Nikonos-IV, la mitica fotocamera subacquea. Da li iniziò il suo interesse per la fotografia. Negli anni '80 fece prevalentemente bianconero e molti concorsi. Nel 1989 una sua foto fu pubblicata sull'annuario fotografico della FIAF. Interruppe l'attività in concomitanza con la nascita della sua primogenita. Ha ripreso solo alla fine del 2011, in piena era digitale.

Il nuovo ciclo lo ha visto protagonista di alcune mostre personali e collettive. Il suo reportage dedicato ad “Una giornata al Metropolitan Museum di New York” è stato pubblicato sul numero di maggio-giugno 2013 di Imagemag e, su segnalazione della direzione del Musinf, subito accolta da Alejandra Matiz, la suite di immagini di questo reportage è entrata a far parte della raccolta fotografica della Fondazione Leo Matiz di Città del Messico. E’ stato ospite di diversi circoli fotografici delle Marche e ha avuto pubblicazioni su riviste specializzate. Gli è stato dedicato un paragrafo nel libro “Fotografi nelle Marche dal dopoguerra a oggi” di Vincenzo Marzocchini. Tra le affermazioni annovera quattro finali nelle ultime cinque edizioni della manifestazione FIAF “Autore Marchigiano dell'Anno” e il terzo posto nel Contest del National Geographic Italia del 2015.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-06-2016 alle 18:21 sul giornale del 16 giugno 2016 - 1160 letture

In questo articolo si parla di cultura, musinf

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ayaB





logoEV