Firme false sulle ricette riportanti il timbro di un medico dell'Asur, denunciata una 28enne residente a Montignano

Ricetta medica 11/06/2016 - Una 28enne originaria della Tunisia, ma residente da anni a Montignano, è stata denunciata in stato di libertà dai carabinieri di Senigallia per i reati di ricettazione e falsità materiale.

Un medico del luogo convenzionato con l’Asur, che svolge la propria attività tra Roma e Senigallia, dopo essere stato contattato da una nota farmacista senigalliese insospettita da alcune ricette, riportanti il timbro del medico in questione, con cui era stato prescritto il medesimo farmaco (sempre scritto in modo errato), la cui firma era diversa da come il professionista solitamente firmava le prescrizioni, ha accertato, nel proprio studio, l’ammanco di un timbro e di un ricettario. Immediata la denuncia.

I militari, che hanno avviato subito le indagini, nel corso di un servizio di appostamento nei pressi della farmacia interessata, hanno sorpreso una giovane che era andata ad acquistare la confezione di un farmaco antidolorifico con principio attivo a base di tramadolo cloridrato (derivato dalla sintesi dell’oppio) esibendo una prescrizione medica, con firma falsa.

Appena fermata, la giovane, riferendo che la ricetta era di una sua amica, che le aveva chiesto il favore di andare a ritirare il medicinale in farmacia, ha fornito ai militari le indicazioni precise per risalire all’amica, risultata essere la 28enne tunisina residente a Marzocca, già nota alle forze dell’ordine. Due anni fa infatti era stata denunciata per reati analoghi.

Così i carabinieri, su autorizzazione della Procura di Ancona, hanno eseguito una perquisizione nel domicilio dell’indagata a Montignano rinvenendo un ricettario medico intestato all’Asur Marche contenente 32 moduli in bianco e 6 moduli parzialmente compilati e timbrati, nonché il timbro intestato al medico che ha presentato la denuncia.

Pertanto il materiale è stato sottoposto a sequestro e la 28enne è stata denunciata in stato di libertà.





Questo è un articolo pubblicato il 11-06-2016 alle 17:08 sul giornale del 13 giugno 2016 - 4764 letture

In questo articolo si parla di sanità, cronaca, carabinieri, montignano, salute, ricettazione, Sudani Alice Scarpini, carabinieri di senigallia, ricetta medica, articolo, falsità materiale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ax2b


Sarebbe utile qualche spiegazione per chi ne sa poco come me: il tramadolo cloridrato è un principio attivo molto costoso, per cui le ricette erano per rivendere il farmaco, o è un principio attivo che, da oppiaceo, sostituisce le droghe?