Esondazione del Fosso del Trocco, istruzioni per il ritiro dei rifiuti

Rifiuti 10/06/2016 - I temporali di forte intensità e le abbondanti piogge dell'intera giornata di ieri hanno determinato l’esondazione del Fosso del Trocco, che ha reso necessaria la chiusura del tratto della statale 16 in corrispondenza del fosso, nella zona nord della città.

La strada si è infatti allagata, e con essa anche alcuni garage interrati delle abitazioni presenti lungo la statale: le squadre sono al lavoro già dalle prime ore del mattino per ripulire le strade dal fango, mettere in sicurezza la zona e garantire assistenza ai residenti della zona.

A questo proposito, sono stati già organizzati dei ritiri straordinari dei rifiuti: il materiale da smaltire dovrà essere differenziato il più possibile nelle tre categorie seguenti:
elettrodomestici (frigoriferi, lavatrici, asciugatrici, ecc. ecc.);
ingombranti (armadi, divani, poltrone, ecc. ecc.);
materiale indifferenziato (il resto dei rifiuti).

Per quanto riguarda l’indifferenziato, il materiale dovrà essere inserito in sacchi dalla stessa utenza, in modo che la ditta che provvederà alla raccolta li potrà prelevare in maniera veloce ed agevole e liberare al più presto le strade. La società che si occuperà della raccolta e del trasporto presso gli impianti di smaltimento/recupero sarà la stessa che si occupa della raccolta differenziata dei rifiuti nel territorio senigalliese, RIECO SpA.

La RIECO provvederà al primo ritiro dei materiali esposti dai cittadini già dalle ore 5:00 di domattina, sabato 11 giugno 2016, fino ad esaurimento dei rifiuti da raccogliere.

L'esposizione da parte dei cittadini dovrà avvenire il più possibile in modo ordinato, senza ingombro della sede stradale, posizionando i materiali differenziati, così come sopra indicato, sul marciapiede, senza ingombrarlo totalmente, consentendo sempre il passaggio dei pedoni sullo stesso al fine di continuare a garantire la sicurezza.
 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-06-2016 alle 13:25 sul giornale del 11 giugno 2016 - 4093 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, rifiuti, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/axYS





logoEV