Controlli straordinari della Polizia: un arresto, due denunce. Segnalato minore per spaccio

Polizia di Stato 113 01/06/2016 - In vista del ponte del 2 giugno il personale del Commissariato di Polizia di Senigallia, insieme agli agenti del reparto prevenzione crimine di Perugia è stato impegnato in straordinari servizi di controllo diretti alla prevenzione dei reati contro il patrimonio ed in materia di stupefacenti e più in generale ad effettuare un capillare controllo di alcune zone residenziali in cui, nelle scorse settimane, sono stati segnalati alcune episodi di furto.

In particolare nella zona della Cesanella e nelle aree interne di Scapezzano, S.Angelo e Marzocca-Montignano. Nel corso dei controlli, effettuati sia con posti di controllo che con servizi dinamici, sono state controllate complessivamente 165 persone, alcune delle quali pregiudicati e 95 veicoli. Nel corso dei servizi sono stati controllati 12 soggetti attualmente sottoposti agli arresti domiciliari o alla sorveglianza speciale.

Nell’ambito dei controlli è stato rintracciato un soggetto G.T. di 35 anni, originario della Sicilia ma da tempo presente a Senigallia, che risultava destinatario di ordine di detenzione poiché raggiunto da una condanna per reati contro la persona. In particolare l’uomo, in passato, si era reso colpevole di gravi maltrattamenti e lesioni nei confronti della moglie, ed in una occasione arrestato in flagranza di reato. L’uomo è stato condotto presso gli Uffici del Commissariato e successivamente nella sua abitazione dove sconterà il periodo di detenzione.

Nell’ambito dei controlli in zona Campus scolastico, gli agenti hanno notato la presenza di un gruppo di giovani che alla vista dei poliziotti hanno tentato di allontanarsi. Questi però sono stati fermati ed identificati. Tra il gruppo è emerso un soggetto, risultato essere minorenne, che armeggiava all’interno delle tasche dei propri pantaloni. Gli agenti si sono insospettiti e hanno deciso di approfondire il controllo. Sono stati convocati anche i genitori del minore che è stato trovato in possesso di circa 30 gr. di hashish nonché di una cifra di denaro pari a circa 350 euro ritenuto provento dell’attività di spaccio.

Pertanto, il giovane è stato denunciato alla Procura dei Minorenni per la detenzione della sostanza con finalità di spaccio ed il denaro è stato sottoposto a sequestro. Nell’ambito di un altro controllo gli agenti hanno rintracciato F.A. di 30 anni circa di origini marocchine. Dagli accertamenti è risultato che il soggetto era indagato per ricettazione di un telefono risultato rubato che effettivamente è stato trovato nella disponibilità dell’uomo. Pertanto i poliziotti hanno proceduto al sequestro del cellulare per la restituzione al legittimo proprietario.

Nell’ambito dei controlli operanti in città sono stati inoltre fermati e controllati altri quattro giovani tutti trovati in possesso di piccole quantità di sostanza stupefacente del tipo hashish e cocaina. I quattro pertanto sono stati segnalati in Prefettura in qualità di assuntori.





Questo è un articolo pubblicato il 01-06-2016 alle 18:46 sul giornale del 03 giugno 2016 - 1554 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, 113, polizia di stato, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/axDz