2 Giugno, Festa della Repubblica: le iniziative dell’Associazione di Storia Contemporanea

31/05/2016 - Compie 70 anni la Repubblica Italiana e questa, a dispetto di nostalgici e malelingue, li porta abbastanza bene. Ma quali sono le aspettative dei suoi cittadini verso gli imminenti, cruciali appuntamenti (i referendum autunnali; il cambiamento della carta costituzionale; le capacità di risposta da parte della classe dirigente)?

Di questo e altro ancora si parla mercoledì 1° giugno presso la Sala “Chiostergi” del Centro Mazziniano di Senigallia (ore 18.30) con la conferenza del prof. Giovanni Di Cosimo (Università di Macerata) sul tema “Referendum, Costituzione, Repubblica: un po’ di chiarezza. Come avvicinarsi ai prossimi appuntamenti del nostro Paese”.

L’iniziativa, promossa dall’A.M.I. di Senigallia in collaborazione con l’Associazione di Storia Contemporanea e il locale Centro Mazziniano, sarà moderata dalle prof.sse Lidia Pupilli e Rita Forlini (ASC). La Repubblica, si diceva, ha 70 anni e la storia della sua festività principale suggerisce diverse riflessioni: la prima celebrazione della Festa della Repubblica si tenne il 2 giugno 1948 nella capitale, in via dei Fori Imperiali; nel 1961 la celebrazione si svolse, ricorrendo il centenario dell’Unità, a Torino, prima capitale della storia italiana; nel 1963, però, la manifestazione, a causa delle condizioni di papa Giovanni XXIII (ormai morente), fu rinviata al 4 novembre; addirittura in tempi di crisi, la  legge n° 54 del 5 marzo 1977 ha trasformato la Festa del 2 Giugno in “festività mobile”, spostandola alla prima domenica di giugno e sopprimendo il giorno festivo; solo nel 2001, su impulso del presidente Ciampi, il 2 Giugno è tornato ad essere una Festività a tutti gli effetti.

L’Associazione di Storia Contemporanea promuove anche altri due incontri pubblici nella giornata del 2 giugno: in mattinata la Sala grande del Comune di Ostra (ore 9.30) ospiterà la presentazione del volume Dodici passi nella storia. Le tappe dell’emancipazione femminile, a cura di Lidia Pupilli e Marco Severini (Marsilio, 2016, pp. 252), con interventi del sindaco Andrea Storoni e di altri amministratori del centro collinare, della deputata Irene Manzi e della senatrice Camilla Fabbri. Infine a Jesi, presso il Ristorante Rusticanella (ore 12.30), il prof. Severini (Università di Macerata) parlerà nell’ambito di un’iniziativa conviviale organizzata dal Centro Mazziniano di Jesi per celebrare la festività; nell’occasione sarà donata a tutti i partecipanti copia di un volume sul movimento repubblicano e democratico.


da Associazione di Storia Contemporanea
Senigallia




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-05-2016 alle 16:12 sul giornale del 01 giugno 2016 - 831 letture

In questo articolo si parla di attualità, storia, senigallia, storia contemporanea, associazione di storia contemporanea

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/axAC





logoEV