Corinaldo: in fin di vita dopo essere stato preso a martellate dal nipote, è morto Manoni

Ambulanza generico 27/05/2016 - Aveva colpito più volte con un martello il nonno riducendolo in fin di vita. Ora, dopo un'agonia durata sei mesi, l'anziano non ce l'ha fatta.

E' morto nella notte tra mercoledì e giovedì Giuseppe Manoni, 74 anni, ricoverato in ospedale dal giorno della tragedia. Il nipote, Mattia Morganti, dopo essere stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio si trova ora in una comunità. Le condizioni di Giuseppe, che sembravano migliorare col passare dei mesi, sono precipitate l'altra sera.

L'anziano è morto per un arresto cardiocircolatorio all'ospedale di Civitanova Marche dove era stato trasferito per seguire una terapia riabilitativa. Se verrà accertata la conseguenzialità della morte di Mononi a causa dell'aggressione, il nipote vedrà trasformato il capo di imputazione da tentato omicidio in omicidio.





Questo è un articolo pubblicato il 27-05-2016 alle 09:41 sul giornale del 28 maggio 2016 - 4078 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, corinaldo, articolo, mattia morganti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/axpw


goffredo marcosignori

28 maggio, 15:26
Cosa gli voglimo dare a questo giovane assassino, un premio. Ora che il Nonno è morto il caso è chiuso? Se a questi giovani non diamo un segnale fermo e deciso sul chi sbaglia paga, quale insegnamento si vuole dare? Spero solo che il Giudice non continui a dare delle "ferie" premio a chi si macchia di questi Crimini orrendi.

Lei, Marcosignori, evidentemente sta parlando di una realtà che non conosce affatto.
In questa tragedia ci sono solo vittime.