Era diventato pericoloso, abbattuto il cinghiale che passeggiava in via Marche

26/05/2016 - Aveva "abituato" i senigalliesi a vari avvistamenti nella zona sud della città. Anche se potenzialmente pericoloso, le insolite incursioni del cinghiale per le vie cittadine aveva suscitato la curiosità di molti.

Era avvistato alcuni giorni fa passeggiare tranquillo in via Marche e successivamente anche a Marzocca. In realtà però l'animale, di grossa stazza, rappresentava un pericolo serie per l'incolumità delle persone. E per questo dopo ripetuti tentivi di avvicinare e catturare l'animale selvatico ieri mattina il cinghiale è stato abbattuto.

Sul posto dell'avvistamento, nelle campagne della zona di via Abbagnano, sono intervenute le Guardie Forestali, i Vigili del Fuoco, la Polizia Municipale e i Carabinieri che hanno abbattuto l'animale.







Questo è un articolo pubblicato il 26-05-2016 alle 21:14 sul giornale del 27 maggio 2016 - 12139 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/axo7


Azz, questo energumeno doveva essere pericoloso davvero, sarebbe bello vedere lo stesso impegno (compreso l'abbattimento) per i magnaccia che gestiscono i racket della prostituzione a Senigallia, per le bande di rapinatori che girano indisturbate nell'interland... Ora i senigalliesi potranno dormire sonni tranquilli, il temibilissimo cinghiale mascherato è stato fermato e la foto del cadavere ne è la riprova.

Chi se lo mangia, adesso, il terribile cinghiale?

Perché se se lo mangiano quelli che lo hanno catturato si capisce perché mai, anziché un banale cacciatore, servissero le Guardie Forestali, i Vigili del Fuoco, la Polizia Municipale e i Carabinieri.

Mi dispiace solo per la guardia costiera che, non avendo mezzi adatti alla caccia terrestre, non potrà partecipare alla grigliata.

Francesca silvi

27 maggio, 07:53
Era proprio necessario abbatterlo? Non potevano addormentarlo e portarlo nel suo habitat ? Sono vergognosi

Filippo Volpini

27 maggio, 08:51
...e certo, non gli vuoi tirare in mezzo agli occhi dopo quelle devastanti scorribande notturne. Ma mi sembra il minimo...

Gira voce che online si trovi il video velocizzato dei "ripetuti tentivi di avvicinare e catturare l'animale selvatico" con la musichetta di Benny Hill in sottofondo...

goffredo marcosignori

28 maggio, 15:59
Eccesso di zelo contro una specie Animale che aveva solo il torto di girare per i campi e le siepi alla ricerca del suo pasto giornaliero. Forse in questi casi si dovrebbe chiedere l'intervento della Forestale che con metodi e professionalità più consone potevano riportare "l'Energumeno" in zona più adatta. Insomma non è stato certo un bel capitolo questo. Le Forze dell'Ordine intervengano per cose più vicino alle loro esperienze. Ad gnuono il suo.

Esiste una cosa chiamata sonnifero che può essere sparato con una comune carabina.

Francamente ammazzare un animale perchè "rappresentava un pericolo per l'incolumtità delle persone" (dove? come? quando? perchè?) dimostra la rozzezza nei confronti degli animali.

A quando la caccia ai gatti che con le loro unghie potrebbero graffiare le gomme delle auto?




logoEV