Successo dell’Associazione di Storia Contemporanea al Salone del Libro di Torino

20/05/2016 - + 30% dei libri offerti rispetto al 2015; il doppio delle sinergie statuite rispetto alla media annuale dell’ultimo lustro; nuovi iscritti fuori regione e, soprattutto, molteplici e innovative prospettive delineate nel campo della ricerca.

Sono questi i principali risultati conseguiti dall’Associazione di Storia Contemporanea al XXIX Salone Internazionale del Libro di Torino che si è chiuso agli inizi di questa settimana. L’Associazione di via Chiostergi, che vanta 324 associati in tutto il mondo, si è distinta alla kermesse sabauda con significative novità editoriali che hanno attirato l’interesse del pubblico fieristico.

La monografia Moneta e Impero. Benessere, sovranità, democrazia: come e perché li stiamo perdendo (Ed. Zefiro, 2016) di Luca Frontini ha animato un vivace dibattito tra presenti e lettori. Lidia Pupilli e Ilaria Biagioli, rispettivamente curatrice e autrice del volume Dodici passi nella storia. Le tappe dell’emancipazione femminile (Ed. Marsilio, 2016), hanno recato significative testimonianze di una vicenda storica, quella femminile, che ancora è poco conosciuta. Apprezzabile riscontro, in una Sala Avorio affollata, si è poi avuto per la nuova rivista associativa, «Itineris. Storia dei viaggi in età contemporanea», presentata dal direttore Marco Severini e dalla studiosa Raffaella Cavalieri, giunta dalla Toscana: la rivista, che vuole rileggere la contemporaneità dall’angolazione di viaggi, viaggiatrici e viaggiatori, è stata molto apprezzata da soci e visitatori.

La partecipazione a Torino 2016 è stata resa possibile grazie al sostegno di sponsor (i Centri Mazziniani di Senigallia e Jesi, Colorworks, Zefiro e Carifano) e di numerosi soci. Tra questi il bibliotecario Enrico Pergolesi e Rita Forlini, insegnante comandata presso l’Isml di Ascoli e autrice del libro La libertà, che rivisita obliate pagine resistenziali e verrà presentato al pubblico senigalliese il prossimo autunno. Intanto fervono i preparativi per le novità estive che saranno illustrate dalla bibliotecaria Monica Diambra giovedì prossimo, 26 maggio (ore 17.30), alla Biblioteca “Antonelliana” nel corso della presentazione dell’ultima monografia del prof. Marco Severini, intitolata I grandi assedi del 1849: Ancona (Zefiro, 2016). Il mondo del viaggio e lo studio della sua dimensione storica restano comunque le grandi novità di questi primi mesi del 2016 in casa ASC.

Ha scritto Guy de Maupassant in Al sole (1884): Il viaggio è una specie di porta attraverso la quale si esce dalla realtà come per penetrare in una realtà inesplorata che sembra un sogno. In effetti c’è chi parte e scopre qualcosa di nuovo, sentendosi appagato; ma pure chi assume subitanee decisioni itineranti che lo porteranno lontano da esperienze praticate, poiché non avverte più la semplicità del condividerle; la sua partenza segna un istante appena e il suo ricordo si perde in men che non si dica; altri, sorridenti, subentrano. Meno male, poiché altrimenti l’esistenza sarebbe tremendamente noiosa.


da Associazione di Storia Contemporanea
Senigallia






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-05-2016 alle 19:33 sul giornale del 21 maggio 2016 - 435 letture

In questo articolo si parla di attualità, storia, senigallia, storia contemporanea, associazione di storia contemporanea

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/axa3





logoEV