A.L.A.: tetto da bonificare in via Verdi

20/05/2016 - Con frequenza quotidiana, giungono proteste e denunce di ogni genere sulla presenza di amianto a Senigallia. Tra le ultime, mi ha colpito, una segnalazione giunta in forma ANONIMA e pervenuta attraverso la consegna di una busta nella cassetta postale dell’associazione.

Lascio agli organi di stampa l’interpretazione di tale scelta, anche se il sottoscritto si è fatto un’idea abbastanza precisa. Nello specifico, si tratta della presenza di un tetto di amianto (lastre annerite), secondo il sottoscritto da bonificare, in via Verdi 92 a Senigallia. La copertura si trova in pessime condizioni. Chi denuncia tale situazione, fa presente che, in estate, in situazioni particolari, nelle giornate soleggiate e ventose, si notano chiaramente nuvole di polvere alzarsi pericolosamente.

Anche in considerazione del fatto che la struttura si trova in una zona della città di Senigallia densamente abitata, L’ALA CHIEDE agli organi competenti di intervenire in in tempi rapidi, soprattutto per effettuare un sopralluogo. Purtroppo, le fotografie che si allegano, non evidenziano chiaramente lo stato di pericolo descritto (lastre annerite), ma la domanda che il sottoscritto si pone è sempre la stessa: se l’ALA non esistesse, qualcuno penserebbe di fare qualcosa di concreto per la salute dei cittadini nella lotta contro l’amianto killer ?







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-05-2016 alle 14:37 sul giornale del 21 maggio 2016 - 517 letture

In questo articolo si parla di attualità, amianto, a.l.a.

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aw07





logoEV