Ostra: giovane travolto dal treno, un tragico incidente

06/05/2016 - Aveva in tasca il biglietto del treno per rientrare a casa ma quel treno purtroppo lo ha travolto. Col passare delle ore sono emersi dettagli preziosi che hanno consentito agli inquirenti di fare chiarezza sulle cause della morte di Matteo Landi, il 30enne di Senigallia, investito dal Freccia Bianca alla stazione di Fano giovedì mattina.

Matteo aveva lasciato l'auto a Fano per rientrare a Senigallia in treno perchè non si sentiva bene. Arrivato in stazione ha comprato e obliterato il biglietto ma il treno era in arrivo. A quel punto il 30enne, che non si è ovviamente accorto del sopraggiungere del mezzo in stazione, ha compiuto un gesto incauto che gli è costato la vita.

Matteo ha attraversato i binari e proprio in quel mentre è stato travolto dal Frecciabianca. Una dinamica che spiega anche la testimonianza del macchinista che ha riferito di aver visto il giovani correre ma non aver fatto in tempo ad arrestare il mezzo. Una tragedia che lasciato sotto shock parenti e familiari del giovane.





Questo è un articolo pubblicato il 06-05-2016 alle 18:26 sul giornale del 07 maggio 2016 - 3790 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, ostra, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/awEB


Un giovane coscienzioso che invece di rischiare la propria e la altrui vita guidando rischiando di star male, ha preferito prendere il treno.

Una tragedia nella tragedia, dunque, e un'altra giovane vita buttata per un tragico evento.




logoEV