A Senigallia giungono le onde gravitazionali grazie a Fosforo: il programma di sabato 7 maggio

06/05/2016 - Seconda giornata di scienza in piazza a Senigallia grazie a Fosforo. La sesta edizione, iniziata ufficialmente giovedì 5 maggio con attività dedicate alle scuole, darà il meglio di sé in questo intenso weekend che può contare 30 eventi, dimostrazioni scientifiche, animazioni, laboratori, spettacoli e mostre per far avvicinare tutti, grandi e piccoli, alla “magia” che c’è dietro la scienza. Compresa quella che ha permesso di identificare le onde gravitazionali e che ci verrà raccontata da chi l’ha vissuta in diretta.

Le attività - organizzate dall’associazione culturale Next, con il sostegno del Comune di Senigallia, dell’Assemblea legislativa delle Marche e del Gruppo Imprenditori Senigalliesi -  inizieranno nella giornata di sabato 7 maggio alle 15.30 con gli Aperiquiz di Mr. X con Lorenzo Fiorentino (ass. Next) che “interrogherà” il pubblico giovane e meno giovane con stravaganti questiti scientifici. Il microfono passerà poi a Michelangelo Rocchetti (Museo del Balì, Saltara PU) per il suo “Mathemental show”, un esperimento di mentalismo basato sulla matematica, in cui qualche trucco viene persino svelato. Alle ore 16.30 Giorgio Häusermann (Il Giardino della scienza - Svizzera), in coppia con Pamela De Lorenzi, dimostrerà come si possa ragionare di fisica non con formule impossibili ma con i giocattoli. Spazio poi agli studenti dell’istituto Corinaldesi di Senigallia con le loro “pillole di scienza”, prima di scoprire di essere tutti Dna grazie al biologo venezuelano Eduardo Losada Cabruja (Tib Molbiol) che si esibirà alle ore 17.30 nel main stage di piazza del Duca. Per le interviste con la scienza, o meglio, con i suoi protagonisti, sabato pomeriggio alle 18.15 è il turno di Pietro Olla: direttamente dalla Sardegna, l’ingegnere e docente parlerà della sua particolare didattica a metà strada tra scienza e arte circense.

Tutto il pubblico si prepari poi per lo straordinario “All Star Show”, lo spettacolo delle 18.30  in cui ogni animatore, ricercatore e divulgatore darà il meglio di sé in un susseguirsi di esperimenti senza sosta. Alle 19 sarà la volta del torinese Daniele Molaro (B:kind - cowork in science) con le mirabolanti avventure del dott. Burger, un pasticcione e irriverente ma grandissimo esperto di scienza delle cianfrusaglie. Tornano gli Aperiquiz di Mr. X con Lorenzo Fiorentino (ass. Next) alle 19.30 prima di salutarci per cena. Giusto il tempo di mangiare perché già alle 21 le attività riprenderanno con lo spettacolo di Pietro Olla (CircoScienze) dal titolo “Prof. Pietrosky e il coniglio nel cappello”.

Alle ore 21.30 Senigallia ospiterà l’appuntamento del 2016: sul palco della ex chiesa dei Cancelli, in via Arsilli, grazie alla collaborazione con Psiquadro e con il consorzio EGO, sarà possibile ascoltare e incontrare i ricercatori del team Ego-Virgo che hanno vissuto in diretta questa enorme scoperta scientifica. Lo spettacolo “Cacciatori di onde” è in anteprima nazionale e a fine mese approderà all’open day nei laboratori del Gran Sasso per toccare poi altre città italiane. Con il prof. Helios Vocca (responsabile Virgo Perugia e Camerino), Alessandro Gnucci (ass. Next) e Massimiliano Trevisan (Psiquadro) sarà possibile approfondire - tra esperimenti e storytelling - le perturbazioni del campo gravitazionale arrivate sulla Terra dopo essere state prodotte da un cataclisma astrofisico avvenuto nell'universo profondo. Introduce Marcello Pagliari.

E se invece siete appassionati di Coding, ecco per voi direttamente dall’Inghilterra Derek Breen, il designer, istruttore e distruttore, autore del famoso libro “Scratch for Kids”: insieme al docente dell’Università di Urbino, nonché coordinatore di Europe Code Week e autore di “Coding in your Classroom, Now!” Alessandro Bogliolo, faranno del coding uno spettacolo (ore 22).

Come sempre, durante il pomeriggio non mancheranno le attività per bambini e ragazzi (6-12 anni), i laboratori (orari 16.15 / 17.15 / 18.15, costo: 3 €) in cui si capirà come estrapolare il dna dalla frutta (e portarne a casa un pezzetto); come creare lunghi vermoni attraverso la combinazione chimica e saponi naturali in modo sostenibile; studiare i metalli e coniare monete, guardare il cielo e imparare il nuvolario oppure creare il tuo mostro preferito. Presso il cortile della Biblioteca antonelliana è stato realizzato un nuovo spazio dedicato al teatro per bambini, dai 4 ai 7 anni, con l’arrivo dei pupazzi di “Mi racconti una storia?” di Michela Silvestri e la magia di vivere in una nuvola, con il Teatro Le Nuvole di Napoli. Ai giardini della Rocca roveresca sarà possibile far volare dei droni grazie agli ospiti da Roma di DiScienza con “Drone for kids”, mentre in piazza Roma si studierà la fisica dei rimbalzi grazie al calcio-biliardo (snookball) a cura di Rompicapoinlegno.it e ass. Next, dove al posto delle stecche da biliardo si useranno i piedi per mandare i buca palloni da calcio (Info e prenotazioni piazza Roma).

E i più grandi? Niente paura, attività anche per loro grazie alla mostra Tech-it-easy: una serie di postazioni interattive proposte dall’associazione culturale NEXT, con hardware aperto e software libero, permetterà di vedere le piante gerbere diventare un’ottava di pianoforte o di vedere in realtà aumentata la formazione di montagne e laghi (durata della visita: 45 minuti, costo: 3 €). In piazza del Duca, poi c’è spazio anche per la fiera. Si potranno ammirare i nuovi prodotti tecnologici per il telerilevamento aereo, per il trattamento dell'aria, per la radioastronomia o in ambito nutrizionale. E ancora: stampa 3D, droni, ebook fantasy… Sempre in tema di esposizioni, a palazzo del Duca è aperta la mostra interattiva fatta interamente di versioni molto grandi di alcuni classici rompicapo in legno, mentre nel prato della Rocca ci saranno le illusioni ottiche create dai ragazzi dell’Istituto Professionale A. Olivetti - Polo 3 Fano coordinati da Andrea Pagnoni. Stessa location per la “School Expo”, dove gli studenti di vari istituti di Senigallia, Marotta e Fano condivideranno le scoperte fatte durante i laboratori invernali dell’ass. Next. Al Corinaldesi, infine, è stata allestita l’escape room dagli studenti del polo didattico senigalliese.

Fosforo, la festa della scienza: tre giorni per farsi incuriosire, per pensare, per sognare.

Informazioni e programma: fosforoscienza.it
 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-05-2016 alle 16:15 sul giornale del 07 maggio 2016 - 3019 letture

In questo articolo si parla di attualità, scienza, fosforo, la festa della scienza, fosforo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/awDN