Croce Rossa Italiana: due nuove ambulanze per il Comitato Locale

22/04/2016 - Due nuove ambulanze per la Croce Rossa di Senigallia che, seppure tra le difficoltà legate al passaggio da Ente Pubblico ad Associazione di promozione sociale' (Aps), dal 2015 ha ottenuto l’autorizzazione al trasporto sanitario da parte della Regione Marche.

Pur essendo stati penalizzati, in questa fase iniziale, dalla Riforma dei servizi per l'Emergenza sanitaria che si basa sui bilanci precedenti (condizionati nel caso specifico proprio dal passaggio ad Ente privato e quindi economicamente autonomi)- confermano il presidente Marco Mazzanti e il referente dell'area comunicazione Mauro Petrucci- abbiamo raggiunto una maggiore autonomia e libertà di manovra che ci ha consentito di ottenere risultati positivi a beneficio di tutta la collettività”.

Il comitato locale di Croce Rossa, nell’anno appena conclusosi, ha infatti avviato e rinforzato le collaborazioni con altre associazioni di volontariato, acquistato 2 nuove ambulanze di categoria A (ovvero super attrezzate) a servizio del 118 e di un nuovo pulmino. “Passi in avanti importanti, tanto che- evidenzia Mazzanti- siamo il comitato più attivo e all’avanguardia della regione”.

Nel corso del 2015 la Cri Senigallia, chiamata come sempre a prestare assistenza a numerose manifestazioni cittadine, ha effettuato 11.133 viaggi (compresi numerosi trasporti a lunga percorrenza) per un totale di 271.600 chilometri e trasportato 12.713 pazienti, con dati in aumento rispetto all’anno precedente, con il 118 (attivo dalle 21.00 alle 7.00, salvo i mesi estivi in cui il servizio è stato svolto H24) che ha fornito 808 servizi trasportando 790 pazienti.

Il tutto reso possibile dall'impegno di 481 volontari, 1 dipendente amministrativo e 8 autisti, ai quali si sono aggiunti nel periodo estivo una trentina di volontari di altri comitati italiani che, in cambio di ospitalità gratuita, hanno offerto la disponibilità per un turno di servizio al giorno.

E’ nostro interesse restare nel territorio e garantire servizi di qualità alla comunità- conclude il presidente con l’appoggio del nuovo gruppo dirigente- Questo perchè i cittadini e le loro esigenze, i servizi alla comunità e le convenzioni restano sempre una nostra priorità”.

A tal proposito, il nuovo gruppo dirigente del comitato locale di Croce Rossa, che attualmente sta valutando con l’amministrazione comunale una soluzione per mantenere a Senigallia il proprio materiale di protezione civile (in caso contrario verrà portato a Cagli) e si sta confrontando con l’amministrazione comunale e l’Ufficio Locale Marittimo per dare il proprio supporto nell’assistenza in mare, pensa già al futuro. Nel corso dei 4 anni di mandato intende “proseguire l’ammodernamento dei mezzi per far fronte a tutte le richieste, ampliare e migliorare sempre più i propri servizi e trovare una nuova collocazione per la propria sede”. “Una struttura più idonea- spiega il presidente- con spazi adatti alla formazione dei volontari, un’area esterna per le esercitazioni ed un’altra per i mezzi. Qui siamo costretti a fare i corsi in garage e tenere i mezzi all’aperto”.

Infine, nel 2015 il Comitato Locale di Senigallia, che comprende la sede CRI di Castelleone di Suasa e opera attraverso tre componenti (Volontari, Infermiere Volontarie e Corpo Militare), ha organizzato ed ospitato la 22° edizione della Gara Nazionale di Primo Soccorso. Sempre aperto, il mercoledì, il punto di ascolto.







Questo è un articolo pubblicato il 22-04-2016 alle 16:49 sul giornale del 23 aprile 2016 - 1393 letture

In questo articolo si parla di attualità, senigallia, croce rossa, Sudani Alice Scarpini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/awby