Con “Il caso Tiraboschi” prendono avvio le iniziative per celebrare il 71° anniversario della Liberazione

Il caso Tiraboschi 21/04/2016 - Con la presentazione del libro “Il caso Tiraboschi”, prenderanno avvio domani, venerdì 22 aprile, le manifestazioni organizzate dal Comune di Senigallia per il 71° anniversario della Liberazione.

L’appuntamento è alle ore 18, alla Sala del Trono di Palazzo del Duca. L’iniziativa sarà aperta dai saluti del sindaco Maurizio Mangialardi, a cui seguiranno gli interventi di Massimo Papini, presidente dell’Istituto Storia Marche, e degli autori, Roberto Lucioli e Simone Massacesi.

“Il caso Tiraboschi” ricostruisce la vicenda del comandante azionista Vittorio Amato Tiraboschi (Primo), destituito nel giugno del 1944 dal comandante della Divisione Marche, Alessandro Vaia. Un vero e proprio caso, appunto, che per molti decenni ha agitato le acque della politica marchigiana e diviso la memoria e la storiografia della Resistenza.

Grazie all’utilizzo di nuovi documenti provenienti dall’archivio privato della famiglia Tiraboschi, il volume traccia un ritratto inedito del comandante Primo e del suo ruolo nel movimento di liberazione, gettando nuova luce sul conflitto interno tra azionisti e comunisti, e su quei fatti che segnarono drammaticamente la fase più acuta della guerra di liberazione nelle Marche: dall’omicidio del repubblicano Goffredo Baldelli all’eccidio di Arcevia.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-04-2016 alle 10:43 sul giornale del 22 aprile 2016 - 434 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia, Il caso Tiraboschi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/av76





logoEV